ATP Antalya: Travaglia vince in rimonta, fuori Arnaboldi e Caruso

Il 2021 del circuito ATP è finalmente iniziato e a causa della pandemia, che ha stravolto nuovamente il calendario, è toccato al torneo turco di Antalya aprire le danze e inaugurare le nuova stagione. Stefano Travaglia è l’autore del primo successo di un azzurro nel nuovo anno nel main draw del circuito maggiore maschile.

Il 29enne di Ascoli Piceno, numero 75 del ranking mondiale, ha esordito in maniera positiva battendo in rimonta, per 1-6 6-4 6-0, in un’ora e 32 minuti di gioco, il serbo Miomir Kecmanovic, settima testa di serie del torneo. Una bella vittoria contro un giocatore di buona prospettiva e arrivata dopo un inizio shock in cui “Steto” ha perso i primi cinque giochi.

Al secondo turno l’azzurro troverà sulla sua strada il 21enne finlandese Emil Ruusuvuori, altro giovane in rampa di lancio: tra i due non ci sono precedenti. Non è andata altrettanto bene invece per Salvatore Caruso e Andrea Arnaboldi: il 28enne di Avola, numero 76 del mondo, ha perso per 6-3 6-3, in un’ora e 7 minuti di gioco, contro il kazako Alexander Bublik.

Il siciliano, persa la battuta nel game d’apertura, si è trovato subito ad inseguire l’avversario, che non gli ha concesso chance (zero palle break per Bublik in tutto l’incontro) strappandogli di nuovo il servizio nel nono game. E nel secondo set al sesto gioco è arrivato il break che ha proiettato al secondo turno il 23enne nato a Gatchina.

Arnaboldi invece ha accarezzato la vittoria contro il georgiano Nikoloz Basilashvili: avanti 6-4 5-4 il lombardo ha servito per il match ma non ha saputo chiudere i conti e da lì è partita la rimonta del numero 6 del seeding, un parziale di 9 giochi consecutivi che ha messo al tappeto l’italiano. In precedenza avevano fallito l’accesso al tabellone principale Andrea Vavassori e Andrea Pellegrino.

Domani in campo i numeri 1 e 2 d’Italia, Matteo Berrettini e Fabio Fognini. Il romano, testa di serie più alta in tabellone, esordirà contro la wild card di casa Ergi Kirkin, numero 446 della classifica. Impegno sulla carta agevole anche per il ligure, in campo subito dopo il connazionale, a cui il sorteggio ha riservato il qualificato ceco Michael Vrbensky.

Negli altri match di oggi intanto si segnala la vittoria di David Goffin, numero 2 del tabellone, che ha sconfitto il francese Pierre-Hugues Herbert per 3-6 7-5 6-0. Quest’ultimo ha servito per il match sul 5-4, ha sprecato 8 match point e da lì non ha più vinto un game, subendo un parziale di 9-0.