Andy Murray: «Dobbiamo aiutare i giocatori del circuito minore»

TENNIS – Andy Murray vuole fare qualcosa per impedire che tanti giovani debbano rinunciare a provare una carriera tennistica a causa delle spese eccessive cui vanno incontro. Il campione in carica di Wimbledon, parlando con la Bbc, ha ricordato come il montepremi del circuito future Itf non sia più stato aumentato dal lontano 1998, mentre il costo della vita, nel frattempo, è salito del 53 per cento. Il vincitore di un torneo di questa categoria guadagna 850 sterllne, mentre chi si ferma ai quarti di finale ne mette da parte solo 175.

«Se quella settimana vinci il torneo, puoi giusto permetterti di pagare la tua stanza d’albergo e il viaggio», ha spiegato Andy. «Altrimenti stai perdendo denaro. Vogliamo rendere il tennis uno sport migliore, permettendo a un maggior numero di giocatori di viverne. Non parliamo di fare milioni, ma di essere in grado di viverci. In tanti devono smettere a ventuno o ventidue anni perché i loro guadagni non sono sufficienti. I tornei dello Slam ovviamente consentono di incassare molti soldi, e con essi i migliori del mondo potrebbero certamente essere d’aiuto agli altri».