Australian Open. Nadal avanti senza sforzi: Tomic si ritira dopo un set

di FEDERICO MARIANI –

Doveva essere il piatto forte della giornata l’incontro tra Rafa Nadal e Bernard Tomic. Si è rivelato, invece, una delusione complice un risentimento muscolare accusato nelle fasi iniziali di gioco che ha costretto al ritiro il giocatore di casa. Finisce, dunque, con Nadal che chiude agevolmente il primo set col punteggio di 6-4 e Tomic che si scusa con gli spettatori rimasti a bocca asciutta.

Davvero un peccato perché poteva veramente essere un incontro attraente e godibile per il numeroso pubblico accorso nella Rod Laver Arena. Per Tomic, inoltre, come tutti sappiamo, l’Open di casa rappresenta buona parte della stagione, un torneo dove ha sempre ottenuto ottimi risultati e quindi sfuma per lui l’occasione di far quantomeno partita pari col numero uno del mondo e rilanciarsi moralmente.

L’inizio del match era stato decisamente positivo per il tennista australiano che con la prima di servizio riusciva ad essere penetrante e far male a Nadal. Il break decisivo è arrivato sul 4-4 quando sul punteggio di 30-30 Tomic non è stato lucidissimo dal punto di vista tattico andando a cercare sempre il diritto di Rafa. Lo spagnolo ha poi chiuso comodamente al decimo gioco il parziale.

Non è stato, dunque, un test probante per Nadal che andrà rivisto più avanti. Ora al prossimo turno lo attende un altro ragazzino terribile australiano, ovverosia Thanasi Kokkinakis, classe ’96, che ha battuto da sfavorito Igor Sijsling in quattro set finendo, tra l’altro, coi crampi.