Me lo ricordo come se fosse ieri. Ho fatto il raccattapalle per due anni. A consegnarmi la medaglia in quella occasione fu Michael Stich, che ora è direttore del torneo di Amburgo. È un ricordo fantastico, ho adorato fare il raccattapalle qui. Grazie a questo ho avuto l’opportunità di vedere da vicino i migliori giocatori del mondo: come si preparavano, quanto sudavano, come gestivano la pressione. Davvero un bel momento per me.

Nel video sembri molto impressionato dalla medaglia che ti consegnano, ce l’hai ancora?
Nel video guardo la medaglia come per dire: “Oh, eccola qui!”. È un souvenir che ti rimane per la vita, ce l’ho ancora e ne ricevo altre ancora oggi dai raccattapalle quando organizziamo il pizza party alla fine del torneo, e credo significhi che sono ancora un raccattapalle come loro.

Chiudiamo con quella che è una tradizione per Federer ormai da anni, quella di mangiare a fine torneo la pizza con tutti i raccattapalle del torneo di Basilea, ovviamente offerta da lui!