Challenger Cordenons: Giornata negativa per gli azzurri. Escono Gaio e Sonego

Dal nostro inviato Cesare Degiorgi Nel secondo turno del Challenger di Cordenons Dolomia Tennis Cup (64.000euro+H),  giunto alla quattordicesima edizione, Gaio è uscito sconfitto per 7-5 6-2 dal serbo Djere testa di serie n.1 del seeding. Il faentino ha avuto le chanches per poter impensierire il più quotato avversario, ma forse è mancato quel pizzico […]

Dal nostro inviato Cesare Degiorgi

Nel secondo turno del Challenger di Cordenons Dolomia Tennis Cup (64.000euro+H),  giunto alla quattordicesima edizione, Gaio è uscito sconfitto per 7-5 6-2 dal serbo Djere testa di serie n.1 del seeding. Il faentino ha avuto le chanches per poter impensierire il più quotato avversario, ma forse è mancato quel pizzico di cinismo in più per far girare l’incontro a proprio favore specie nel primo set, dove ha mancato ben tre set point sul 5-4 in proprio favore.

Nulla da fare nemmeno per Sonego, incapace di reggere il maggior peso specifico dello spagnolo Lopez-Perez:  dotato di un servizio incisivo anche sulla terra lenta dell’Eurosporting. Il n.327 del ranking Atp ha chiuso l’incontro per 6-3 6-4, concedendo l’inezia di una sola palla break all’azzurro in tutto il match.  Lo spagnolo Carballes Baena, n.4 del seeding friulano, si è imposto senza troppi patemi del polacco Majchrzak superato con un eloquente 6-2 6-1, reduce dal recente successo nel challenger di Cortina, l’iberico potrebbe essere uno dei seri candidati alla vittoria finale. Nei quarti affronterà il portoghese Oliviera vincitore per 6-4 6-2 dello spagnolo Munar. Domani sono in programma gli incontri di secondo turno relativi alla parte bassa del tabellone. In vetrina le sfide fra Elias Ymer e il ceco Pavlasek e l’italiano Giustino opposto allo spagnolo Munoz-De La Nava già vincitore del torneo friulano.