Nishikori: “Spero di vincere un grande torneo al più presto”

Kei Nishikori parte col piede giusto a Roma battendo David Ferrer e vede opportunità sia su terra che nei tornei sul veloce per arricchire il suo palmares

Un primo set complicato, poi sei andato liscio. Come stai dopo l’infortunio, ti senti in forma?
Sto bene. Le condizioni di gioco sono diverse dalla settimana scorsa, mi sono dovuto adattare. Ho avuto fasi altalenanti, soprattutto nel primo set, ma complessivamente ho giocato un buon match, con buone sensazioni. Il polso è OK, credo di essere al 100%.

Ieri hai deciso di prender parte al torneo di Vienna a fine ottobre. È la prima volta che vi partecipi, cosa ti aspetti? Cosa dici dell’eroe locale, Dominic Thiem?, lo ritroverai lì.
Andrò a Vienna per la prima volta. Mi piacciono le prime volte ai tornei, scoprire nuovi posti. So che è una città splendida e un torneo molto ben organizzato, è per questo che ho deciso di andarci. Di solito gioco a Basilea, ma non è male cambiare ogni tanto. Dominic gioca bene, se lo incontrerò, sarà dura. La settimana scorsa in particolare ha giocato un paio di match pazzeschi. Credo che parteciperà anche Murray.

Dalla finale degli US Open 2014 non hai più raggiunto una finale Slam né vinto un titolo. Dove pensi di poter invertire la rotta quest’anno? Cosa pensi che manchi ancora al tuo gioco per poter vincere uno Slam?
Penso che se a Madrid non mi fossi infortunato al polso, me la sarei giocata. Mi è dispiaciuto, adoro la stagione su terra e spero ancora di far bene al Roland Garros. Mi piace giocare sul veloce, quindi l’estate prossima sarà cruciale per fare punti e forse anche aggiudicarmi un titolo Masters 1000, che insieme a un torneo Slam rimangono i miei principali obiettivi futuri.