24 marzo 2000, Jim Courier ottiene la sua ultima vittoria nel circuito ATP

James Spencer Courier, detto Jim, entra per la prima volta nella Top 100 del tennis mondiale nell’agosto del 1988 (numero 74): non ne uscirà fino alla fine della sua carriera! Nel 1989 vince a Basilea il suo primo titolo Atp, sconfiggendo Stefan Edberg 7-5 al quinto. Ma la svolta della sua carriera arriva nel 1991, quando in primavera realizza la doppietta Indian Wells/Miami (battendo Guy Forget e David Wheaton), mettendo poi la ciliegina sulla torta conquistando il Roland Garros superando a sorpresa André Agassi in cinque set.

Gli anni tra il 1991 e il 1993 sono stati quelli di maggior splendore, culminati con il bis a Parigi (1992), il doppio trionfo all’Australian Open (1992/1993) e l’ovvio numero uno del ranking. Proprio il 1993 è stata la sua ultima grande annata, con il titolo australiano e le due finali perse a Parigi e Wimbledon (ma con i successi a Indian Wells e Roma). Dopodiché soltanto tornei di minore importanza, per un totale di 23 titoli.

Il 24 marzo 2000 Jim Courier vinceva la sua ultima partita nel circuito Atp, sconfiggendo al primo turno del torneo di Miami un giovanissimo David Nalbandian 6-3 3-6 7-5. Due giorni dopo venne sconfitto dall’allora numero 7 del ranking, lo svedese Thomas Enqvist, col punteggio di 6-7 6-3 6-4 in quella che sarà la sua ultima partita nel circuito. Chiuderà la sua grande carriera da numero 60 del mondo e dal 2005 è stato inserito nella International Tennis Hall of Fame.