Roland Garros: Serena Williams ed Azarenka nello stesso quarto di tabellone! Vinci con Muguruza e Kvitova

TENNIS – Di Diego Barbiani

ROLAND GARROS. La notizia più importante del tabellone femminile, a sorteggio ultimato, è che Serena Williams e Victoria Azarenka sono capitate nello stesso quarto del tabellone.

Dipenderà poi dalle condizioni della bielorussa, uscita piuttosto male dagli Internazionali BNL d’Italia a causa di un problema alla schiena che le aveva fatto dubitare di presentarsi al Roland Garros, secondo torneo dello Slam stagionale. Per quanto riguarda le itaiane, invece, nel complesso c’è poco da sorridere: Roberta Vinci è nel quarto dove sono presenti anche Garbine Muguruza e Petra Kvitova, mentre Sara Errani è con Agnieszka Radwanska. Francesca Schiavone pesca Kristina Mladenovic (n.26 del seeding) mentre Camila Giorgi ha un’altra francese, Alizé Lim. A Karin Knapp la palma d’oro della sfortuna, con subito Victoria Azarenka (n.5).

Vediamo ora nel dettaglio il sorteggio:

1° QUARTO DEL TABELLONE: (1) Serena Williams – (5) Victoria Azarenka

La campionessa in carica, fresca di titolo a Roma, esordirà contro Magdalena Rybarikova per poi avere al secondo turno una tra Teliana Pereira e Kristyna Pliskova, gemella di Karolina. Al terzo turno sarebbe un terno al lotto perché sì c’è Mladenovic (n.26), ma la francese escludendo questa settimana a Strasburgo è stata piuttosto altalenante in stagione ed una buona Schiavone, quella vista di tanto in tanto in questo 2016, potrebbe darle qualche difficoltà. La vera favorita per il terzo turno, però, pare essere Timea Babos. L’ungherese, in ascesa continua da inizio anno, esordirà contro Samantha Crawford per poi affrontare, appunto, o l’azzurra o la sua ex compagna di doppio. Nell’ottavo, la n.1 del mondo avrebbe, secondo le teste di serie, Ana Ivanovic (n.16) che però sappiamo bene il momento difficile che sta attraversando ed un primo turno contro l’imprevedibile Oceane Dodin non la mette al riparo da possibili scivoloni. Nel terzo turno della serba, che al secondo potrebbe affrontare Denisa Allertova, c’è Elina Svitolina (n.16), che dopo l’esordio contro una qualificata avrà una wild-card tra Taylor Townsend e Amandine Hesse.

La bielorussa, ammesso che abbia risolto i suoi problemi alla schiena, dopo l’esordio con l’altoatesina potrebbe trovare Anastasjia Sevastova o una qualificata. Il terzo turno, anche qui, è un po’ un dilemma: Andrea Petkovic (n.28) è la favorita, qui nel 2014 raggiunse anche una semfinale, ma non si può dire sia un grande anno per lei. Dopo l’esordio contro Laura Robson (in tabellone con il protect ranking) ecco Yulia Putintseva, favorita su Alexandra Wozniack (altra giocatrice che utilizza il protect ranking). Negli ottavi, una possibile mina vagante più che Carla Suarez Navarro (n.11 del seeding, già ai quarti di finale) potrebbe essere Dominika Cibulkova (n.23). Il perché è presto detto: l’esordio della slovacca, semifinalista qui nel 2009, sarà contro Saisai Zheng ed un possibile secondo turno contro la scostante Ana Konjuh dell’ultimo periodo o la wild-card australiana Aria Rodionova. Al terzo turno potrebbe esserci l’incrocio con la spagnola, battuta in 5 dei 6 precedenti. Suarez Navarro che aprirà contro una qualificata per poi avere, magari, la giovane francese di origini del Madagascar Tessah Andrjanafitrimo, classe 1998 di cui in tanti parlano davvero bene.

2° QUARTO DI TABELLONE: (3) Angelique Kerber – (8) Timea Bacsinszky

La tedesca, dopo le recenti delusioni di Madrid e Roma prova a rialzare la testa. L’esordio contro l’insidiosa Kiki Bertens, però, la pone già di fronte ad un esame non facilissimo. Dovesse avanzare, il secondo turno potrebbe essere di molto ostico, con Camila Giorgi favorita su Alizé Lim. Al terzo, poi, ci sarebbe l’eventuale sfida a Daria Kasatkina, grande speranza del tennis russo e n.29 del seeding, che esordirà contro Anna Lena Friedsam. Negli ottavi, magari, Madison Keys (n.15) grande protagonista a Roma. L’esordio sarà contro Donna Vekic e poi, nell’eventuale secondo turno, l’esperta terraiola Mariana Duque Marino o Daria Gavrilova, anche lei piuttosto a suo agio su questa superficie. Il terzo turno potrebbe vederla contro Johanna Konta (n.20) che aprirà il torneo contro Julia Goerges.

Appena sotto, la semifinalista dello scorso anno. Bacsinszky esordirà contro una qualificata ed al secondo turno, eventualmente, una tra Laura Siegemund ed Eugenie Bouchard. L’altra testa di serie di questa sezione è Monica Niculescu (n.31). Molto interessante la giocatrice che uscirà fuori dall’altro ottavo, dove ci sono sia Venus Williams (n.11) che Jelena Jankovic (n.22). Ostico primo turno per la statunitense contro la talentuosa estone Annett Kontaveit mentre c’è la possibilità di un Jankovic-Cornet al secondo turno, sempre che la francese dimostri di aver migliorato la sua condizione fisica che dopo il rientro dall’infortunio di inizio stagione non è ancora sembrata ottimale.

3° QUARTO DI TABELLONE: (4) Garbine Muguruza – (7) Roberta Vinci

La spagnola aprirà il torneo contro Anna Karolina Schmiedlova, in crisi nerissima nel 2016 che potrebbe a breve crollare nel ranking. Al terzo turno, possibile sfida ad Ekaterina Makarova (n.27), che però visto come è andata a finire a Roma sembra uno scontro piuttosto chiuso. Più interessante l’altro ottavo, dove le teste di serie sono Svetlana Kuznetsova (n.13) ed Anastasia Pavlyuchenkova (n.22). Per la prima russa, due volte vincitrice di questo torneo, un bell’esordio contro Yaroslava Shvedova, due volte invece ai quarti di finale (2007 e 2012) mentre Pavlyuchenkova avrà una qualfiicata. Kuznetsova al secondo turno potrebbe trovare Heather Watson, che è favorita su Nicole Gibbs, mentre Pavlyuchenkova Christina Mchale, già vista in ottima forma negli ultimi mesi.

L’avversaria all’esordio di Roberta, invece, è Kateryna Bondarenko. Al secondo turno, possibile sfida all’amica (da non molto) e compagna di allenamenti Annika Beck, all’esordio contro una qualificata. Ancor più complicato l’eventuale terzo turno contro Irina Camelia Begu (n.28) e grande protagonista tra Madrid e Roma. La rumena aprirà contro Bethanie Mattek Sands, ed al secondo turno una tra Naomi Broady o Coco Vandeweghe, nessuna delle due mai troppo a suo agio sulla terra. Per Roberta, però, sarà ancora più insidioso l’eventuale ottavo di finale, perché potrebbe trovarsi contro Petra Kvitova (n.10) o Karolina Pliskova (n.17). La più esperta delle due ceche aprirà contro Danka Kovinic, che la fece sudare da matti ad Indian Wells, mentre il secondo turno potrebbe vederla contro Lara Arruabarrena o Su Wei Hsieh. Per Pliskova, invece, l’esordio è abbastanza agevole contro Shelby Rogers mentre al secondo turno, specialmente se Elena Vesnina batterà Madison Brengle, potrebbe creare già più ostacoli. Non dimentichiamo, inoltre, che a lei manca ancora il primo ottavo di finale in carriera in un torneo Slam.

4° QUARTO DI TABELLONE: (2) Agnieszka Radwanska – (6) Simona Halep

Pessimo sorteggio anche per la polacca, mai a suo agio su questa superficie. L’esordio contro Bojana Jovanovski non sembra portare grandi pericoli, mentre un secondo turno contro Caroline Garcia potrebbe anche rivelarsi fatale. Per non parlare poi di un terzo turno contro Barbora Strycova, in grande spolvero da un mese, che aprirà contro una qualificata e poi dovrebbe trovare una tra la slovena Polona Hercog o Lourdes Dominguez Lino. Nell’altro ottavo Sara Errani (n.16) ha un buon tabellone nei primissimi turni: Tsvetana Pironkova all’esordio e poi Johanna Larsson o Magdalena Linette sembrano un buon viatico per cogliere le prime vittorie della stagione sulla terra rossa. Al terzo turno l’azzurra potrebbe trovare Sloane Stephens (n.19) che aprirà il torneo contro una Margarita Gasparyan un po’ in crisi da Indian Wells in avanti ed al secondo turno sarebbe favorita anche su Sabine Lisicki.

Nell’altro spicchio di tabellone Simona Halep ha la possibilità di giungere al
terzo turno senza troppi patemi (Nao Hibino prima, Zarina Diyas o Carina Witthoeft poi) dove potrebbe affrontare Jelena Ostapenko o la ritrovata Miriana Lucic di questa settimana a Strasburgo. Agli ottavi, la rumena potrebbe affrontare una tra Samantha Stosur (che comunque dovrà fare attenzione all’esordio contro Misaki Doi, recente protagonista a Roma) e Lucie Safarova, finalista qui 12 mesi fa.