Wimbledon, si ritira Nadal: “Inutile giocare così”. Kyrgios in finale

“Non posso rischiare e restare fermo per qualche mese. Ci ho pensato tutto il giorno: mi ritiro. Questa è la mia decisione, presa per la mia salute, e ovviamente sono triste”.

Così Rafael Nadal in conferenza stampa a Wimbledon, annunciando il suo ritiro dalle semifinali dello Slam sull’erba a causa di una elongazione agli addominali.

“Sarò fuori 3-4 settimane, questo è il periodo per questi infortuni – ha detto il fuoriclasse spagnolo – Posso continuare a giocare, non ora. Penso che tra una settimana potrò riprendere ad allenarmi, non al servizio ma a fondo campo. Poi proverò a rispettare il calendario che avevo in mente”.

Il maiorchino ha svelato di soffrire del problema agli addominali già da una settimana e di essere stato orgoglioso di aver concluso ieri il match con Fritz, nonostante le indicazioni del padre, che gli ha suggerito il ritiro.

“Ieri ho fatto la cosa giusta e volevo finire la partita con una vittoria, ma ora devo fare tutto ciò di cui ho bisogno per preservare la mia salute. Il Grande Slam? Non ci ho mai pensato, io gioco solo per essere felice. La vittoria in Australia è stata bella, venivo da un periodo di infortuni, al Roland Garros è stato impegnativo mentalmente ma poi sembra andare meglio”. Con il ritiro di Nadal, dunque, Nick Kyrgios è già in finale.