Federer tra dubbi e tormenti: “Il rientro? Tutto incerto”

“Questa settimana incontrerò i medici e con il mio team decideremo cosa fare. Al momento è tutto incerto. E’ dura. Prima era diverso. Le domande prima erano semplici. La mia classifica? Il mio prossimo torneo? Oggi, invece, è più complicato ed è tutto completamente diverso rispetto a dieci anni fa”.

Così il “fresco” quarantenne Roger Federer, dalle colonne dello svizzero “Blick”.

Lo svizzero è alle prese con un problema al ginocchio destro e, dopo aver saltato i Giochi di Tokyo2020, ha dato forfait per i tornei di di Toronto e Cincinnati. Ora è in dubbio la sua presenza agli US Open. “Ho bisogno di più tempo per tutto. Se in precedenza avevo uno stop a causa della schiena, durava due giorni e tutto andava di nuovo bene. Oggi per la stessa cosa lo stop può essere di due settimane. Sono più paziente e convivo con il dolore. Prima davo per scontate le vittorie, oggi le apprezzo di più, perché so bene cosa c’è dietro”, ha aggiunto Federer.