Suarez Navarro ha vinto la battaglia contro il cancro: “Sono guarita”. Ora vuole il rientro in campo

A poco meno di 10 mesi dalla scoperta di aver contratto il linfoma di Hodgkin, Carla Suarez Navarro ha completato il ciclo di terapie e con un messaggio sui propri profili social ha annunciato: “I’M CURED!” (“sono guarita!”).

La spagnola già qualche settimana fa stava intravedendo la fine del suo calvario e aveva cominciato a dare i primi colpi alla palla sui campi in allenamento, confidando di progettare un rientro in campo per la seconda parte del 2021.

Il suo obiettivo ambizioso sarebbe il Roland Garros, anche perché la speranza di essere a Tokyo per i giochi olimpici non è tramontata, essendo questa la prosecuzione del suo giro di addio che doveva esaurirsi nel 2020.

La pandemia lo scorso anno l’aveva privata della sua parte di stagione preferita, poi il cancro l’ha tolta dal campo per tutti i tornei giocati dalla ripresa. La chemioterapia è finita, le belle notizie sono arrivate, e per una ragazza che non ha mai perso la speranza di poter tornare alla sua vita di prima adesso si apre la possibilità che ogni atleta vorrebbe: poter chiudere la carriera secondo i suoi termini.

Saranno mesi finali molto piacevoli, e sarà da capire quando verrà effettivamente l’ultimo torneo. Nel 2020 sembrava non voler andare oltre lo US Open, adesso è da vedere.