Internazionali d’Italia, Binaghi: “Pubblico a Roma? Si decide dopo Pasqua”

«Se ci sarà il pubblico agli Internazionali di tennis?

E’ presto per fare una valutazione del genere. Sono contento che se ne stia occupando il nostro partner, Sport e Salute, perché sono molto più bravi di noi e anche perché abbiamo una valanga di cose di cui preoccuparci: dobbiamo aspettare la settimana dopo Pasqua per avere qualche notizia più concreta». Lo ha dichiarato il presidente della Federazione Italiana tennis Angelo Binaghi, intervenuto a «La politica nel pallone» su Rai Gr Parlamento.

«La situazione è complessa perchè il tempo stringe. Mille spettatori sul Centrale col tampone? Grazie all’ex ministro ce li abbiamo messi senza tampone lo scorso anno e credo si possa fare anche ora, a 4-5 metri di distanza uno dall’altro – ha osservato il numero uno della Fit – Non so se ci riusciremo per gli Internazionali, ma in tutte le grandi competizioni nel mondo si procederà con sistemi differenti, preferendo il pubblico immune per la vaccinazione o per aver già avuto la malattia».

«Per quanto riguarda invece le ATP Finals di Torino – ha concluso Binaghi – escludo totalmente che si possano disputare a novembre a porte chiuse. Stiamo valutando una serie di soluzioni modulari che prevedano il pubblico in varie percentuali in base alle situazioni. Non possiamo dire la percentuale oggi, ma la campagna di vaccinazione sta procedendo e leggo che a fine estate dovremmo avere in buona parte risolto il problema».