Internazionali, scontro totale tra Binaghi e Regione su porte chiuse. Un supervoucher per i rimborsi

E’ scontro totale tra la Fit e la Regione Lazio, che ha imposto gli Internazionali d’Italia, in programma a Roma, a porte chiuse. «E’ assurdo che siano consentiti mille spettatori a uno spettacolo all’aperto e non per vedere una partita di tennis in uno spazio ben più grande. Con tutto il rispetto questo a casa mia si chiama idiozia». Il presidente Fit Angelo Binaghi di dice amareggiato per il fatto di non poter far disputare gli Internazionali presenza del pubblico. E punta di nuovo l’indice contro la Regione Lazio che no ha dato l’autorizzazione spiegando di «non potersi discostare dalla decisione finale del Comitato tecnico scientifica che non poteva permettere la presenza di pubblico».

«E’ compito di chi ha responsabilità – aggiunge – di fare in modo che grandi idiozie non facciano grandi danni. Purtroppo non è quello che è avvenuto malgrado l’appello del ministro dello Sport, quello di Sport e Salute oltreche quello della Fit».

Binaghi racconta poi un retroscena: «Noi abbiamo presentato due protocolli di sicurezza al Cts e tutto si può dire meno che non fossero efficienti – spiega il numero 1 del tennis italiano – ma io ho.la sensazione che quei protocolli non li hanno neppure letti. Basta considerare che il secondo è stato inviato alla Regione l’11 agosto e il file è stato aperto solo il 18 agosto». Binaghi aggiunge poi una considerazione personale: «La mia lunga esperienza mi fa dire che questo torneo sarebbe stato disputato in presenza di pubblico in molte regioni italiane. Basti pensare che in Sardegna si sta giocando un importante torneo di paddel col pubblico. E non è nulla di paragonabile agli Internazionali d’Italia».

Per quanto riguarda i rimborsi, Binaghi ha spiegato: «Rimborseremo chi aveva comprato i
biglietti per gli Internazionali con un super voucher con valore maggiorato del 25% da spendere nei prossimi due anni, sia per gli Internazionali che per l’Atp NextGen di Milano e anche per le Atp Finals di Torino».

«Riteniamo gravissime e totalmente prive di fondamento le dichiarazioni rilasciate questa mattina dal Presidente della Federazione Italiana Tennis, Angelo Binaghi in merito agli Internazionali di Roma. La Regione Lazio ha offerto massima collaborazione alla FIT rimanendo in costante contatto e garantendo l’interlocuzione continua con tutti gli organizzatori della manifestazione», ha dichiarato il  Capo di Gabinetto della Regione Lazio Albino Ruberti che si attende ora le scuse da parte dello stesso Binaghi.