10 marzo 1991, Jim Courier vince per la prima volta a Indian Wells

Nell’edizione del 1991 del torneo di Indian Wells si consacra il talento di Jim Courier. Nato in Florida nel 1970 e forgiatosi nell’Accademia Bollettieri, lo statunitense si presenta al torneo californiano da numero ventisei del mondo e con un titolo all’attivo, vinto due anni prima a Basilea. La sua esplosione però non è ancora arrivata, ma è proprio nei primi mesi del ’91 che le cose cambiano.

A Indian Wells si presenta come testa di serie numero 16, ma ci mette poco a farsi notare: dopo aver battuto Guillaume Raoux all’esordio – soffrendo – e Byron Black al secondo turno, vince in rimonta e da sfavorito contro il numero 2 del mondo Andre Agassi, per poi travolgere Emilio Sanchez nei quarti e Michael Stich in semifinale.

In finale è una durissima lotta contro Guy Forget: Courier va sotto due set a uno, rimonta e la partita si decide al tie break del quinto set, cosa mai successa prima a Indian Wells. Sarà l’americano a vincerlo per sette punti a quattro, ripetendosi pochi giorni dopo a Miami e iniziando in quel mese di marzo il suo biennio d’oro che lo porterà a vincere quattro titoli Slam.