US Open: Auger Aliassime delude ancora, Kyrgios vince ancora

Tutti i risultati del secondo turno della parte alta del singolare maschile

Altro giro altra sorpresa allo US Open, che stavolta perde Felix Auger Aliassime, testa di serie numero 6 e ancora alla ricerca della quadratura del cerchio. Il canadese, che aveva iniziato l’anno giocando benissimo a Melbourne, chiude gli Slam del 2022 perdendo abbastanza nettamente contro Jack Draper, che invece pare decisamente in ascesa. Ad impressionare è la relativa facilità con cui il britannico si è imposto visto che solo in occasione della chiusura del primo set ha rischiato qualcosa al servizio, concedendo le uniche palle break del match. Auger Aliassime mostra quanto sia meglio evitare previsioni troppo trionfalistiche, il livellamento del tennis in questo momento è tale che persino una seconda settimana degli slam va salutato come un buona impresa.

Buone notizie dal fronte Kyrgios, con l’australiano che sembra proprio voler tirare fino alla fine dello US Open provando a evitare troppe mattane e restando sulla partita. Oggi Nick ha perso un set contro un giocatore non banale come Bonzi ma ha vinto con autorità ed è un peccato che alle porte ci sia il match contro Medvedev, i due meritavano di affrontarsi più avanti. Prima per Nick ci sarà l’ostacolo Wolf ma insomma, difficile che Kyrgios manchi gli ottavi di finale.

Secca vittoria di Andy Murray, che adesso saggerà lo stato di forma di Berrettini, una partita che l’azzurro farà bene a giocare come fosse la classica finale. Murray continua a fare la solita fatica ma se il livello dell’avversario non sale state tranquilli che l’ex numero 1 del mondo la partita la porta a casa, troppo ampio il divario tattico tra lui e il resto del gruppo.

Per il resto giornata abbastanza tranquilla, Medvedev con sicurezza, Ruud, Carreno Busta e Paul che hanno rischiato qualcosa ma niente di più, ma non sono mai stati in reale pericolo.