Splendido Musetti, Berrettini come un treno, Seppi ai saluti finali. Fuori Paolini e Giorgi

Tutti i risultati della parte alta del secondo turno del singolare maschile

[9] M. Berrettini b. F. Coria 6-3 6-3 6-2
Kwon Soonwoo b. A. Seppi 6-4 7-5 7-5
L. Musetti b. Y. Nishioka 7-5 6-3 62

Non si ferma più Lorenzo Musetti che ha raggiunto il terzo turno alla sua prima apparizione in uno slam, al termine della ormai solita prestazione brillantissima. Nishioka, che non più tardi di una settimana fa gli aveva concesso appena 5 game, è stato sostanzialmente travolto dopo un primo set in cui è rimasto in qualche modo attaccato all’avversario. Ma dal 5-3 in suo favore semplicemente Musetti è andato a giocare in un luogo in cui il giapponese non è in grado di accedere. Nishioka si è lentamente sgretolato, anche se ne secondo set ha a vuto varie occasioni quanto meno per rendere l’incontro più complicato, ma alla fine ha preso il secondo break e il terzo è stata semplice accademia.


Tutto abbastanza semplice per Matteo Berrettini che raggiunge il terzo turno del Roland Garros, dove purtroppo non troverà Andreas Seppi ma l’abbordabile Kwon Soonwoo, che dopo aver fatto fuori Anderson si è ripetuto con l’alto atesino. Per quanto non sia lecito dire qualcosa di diverso da “grazie” ad Andreas, la speranza che la vittoria contro auger Aliassime potesse non rimanere l’unica un po’ l’avevamo tutti e come sempre non si potrà certo rimproverare a Seppi di non averci provato. Semplicemente il suo avversario non ha fatto tutti i disastri del canadese e tanto è bastato per eliminare l’azzuro. Per il coreano con Berrettini sarà molto diverso, Matteo sembra in forma smagliante e pronto all’appuntamento intanto con Federer, poi andrà a giocarsi le sue non poche carte con Djokovic. Il bello deve cominciare.


TABELLONE FEMMINILE

[17] M. Sakkari b. J. Paolini 6-2 6-3
V. Gracheva b. C. Giorgi 7-5 1-6 6-2

Dopo Martina Trevisan, escono di scena anche Jasmine Paolini e Camila Giorgi e l’Italia, al femminile, rimane senza più rappresentanti nel tabellone di singolare del Roland Garros.

I risultati di oggi sanno un po’ di rimpianti soprattutto per la marchigiana, che partiva abbastanza favorita contro Varvara Gracheva, ragazza russa classe 1997 e appena dentro la top-100. Purtroppo però Giorgi ha pagato un nuovo blackout a un passo dal chiudere un set a favore. Come già avvenuto a Roma contro Sara Sorribes Tormo e qui al primo turno contro Petra Martic, l’azzurra si è spenta a pochi passi dal traguardo. Qui eravamo sul 5-2 in proprio favore, 5-3 30-0 e poi il buio. Gracheva recuperava, arrivava sul 5-5 e saliva immediatamente 0-40. Alla terza chance ha fatto il break, chiudendo poi il set a proprio favore.

Giorgi si è ben riscattata nel secondo parziale, ma a inizio del terzo set un nuovo calo nel rendimento l’ha condannata a un ritardo di 3-0 che non è stato più colmato e così sarà Gracheva ad affrontare Marta Kostyuk al terzo turno, con l’ucraina che ha messo da parte la vittoria contro Garbine Muguruza con un buon 6-4 6-4 ai danni di Saisai Zheng.


Paolini invece aveva davanti a sé una missione abbastanza impossibile contro Maria Sakkari, numero 17 del seeding e che ambisce a un ruolo da outsider importante in questo Slam, confermando la propria condizione con un perentorio 6-2 6-3 e al prossimo turno avrà o Zarina Diyas o la numero 14 del seeding Elise Mertens.