Roland Garros: Swiatek è un martello, sprazzi di buona Kenin. Kostyuk prima volta al terzo turno, bene Brady

Gli ultimi set vinti da Iga Swiatek sulla terra battuta, dalla finale di Roma, sono stati: 6-0 6.0, 6-0 7-5, 6-1 6-1.

Considerando che ha servito sul 5-1 nel secondo set della semifinale contro Cori Gauff (vinto 6-3), e che ha dominato il primo turno del Roland Garros di doppio con Bethanie Mattek Sands 6-0 6-1, ecco la dimensione di una giocatrice che fin qui non sembra stia tremando di fronte allo scoglio, più che altro psicologico, di una difesa di un titolo così pesante come il primo Slam vinto in carriera.

Dopo un secondo con qualche tentennamento contro Kaja Juvan, oggi la partita contro Rebecca Peterson la vedeva ancora grande favorita ed è stata bravissima stavolta a cominciare e finire sempre con l’acceleratore premuto. 6-1 6-1 il punteggio finale in un’ora di gioco a dare ancora di più la sensazione di poter affrontare e reagire bene questa fase dove per la prima volta in carriera si trova da campionessa uscente. La sua superiorità su terra sembra al momento tanta su quasi tutte le avversarie, ma al terzo turno ci sarà Anett Kontaveit, numero 30 del seeding, che oggi ha giocato la miglior partita dell’ultimo mese e mezzo lasciando anche lei due game alla sua avversaria, Kristina Mladenovic: 6-2 6-0. L’estone è avanti 2-0 nei precedenti contro Swiatek, entrambi a livello Slam: primo turno a Wimbledon 2019 (6-4 7-6) e ottavi di finale dell’Australian Open 2020 (5-7 7-6 7-5).

Al terzo turno c’è anche Sofia Kenin che dopo l’importante successo contro Aljona Ostapenko si è ripetuta vincendo un bel testa a testa, almeno nel primo set, contro la connazionale Haley Baptiste e dilagando poi nel secondo parziale chiudendo 7-5 6-2. Sono le partite migliori che sta giocando da tanto tempo. Il rovescio sembra tornato a filare con grande pulizia e precisione e anche lei sembra reagire molto meglio di testa alle tante difficoltà del recente passato e adesso approccerà da favorita il terzo turno contro Jessica Pegula, che ha battuto 6-2 6-3 Tereza Martincova. La vincente tra Swiatek e Kenin avrà o Marta Kostyuk (6-4 6-4 a Saisai Zheng) o Varvara Gracheva (7-5 1-6 6-2 a Camila Giorgi), mentre chi uscirà tra Kenin e Pegula sfiderà o Maria Sakkari (6-2 6-3 a Jasmine Paolini) o Elise Mertens (4-6 6-2 6-4 a Zarina Diyas).

Infine, sarà Jennifer Brady a sfidare Cori Gauff al terzo turno, con la statunitense emersa da una grande battaglia contro Fiona Ferro vinta 6-4 2-6 7-5.