Roland Garros, Krejcikova in finale anche in doppio con Siniakova: sfideranno Swiatek e Mattek Sands

Per Barbora Krejcikova quest anno a Parigi si è creata l’incredibile combinazione per cui alla finale di doppio, sempre in coppia con l’amica e connazionale Katerina Siniakova, si è aggiunta la finale nel torneo di singolare, prima volta assoluta per lei ad appena il quinto main draw.

Oggi, dopo le tre ore e 18 minuti contro Maria Sakkari concluse verso le 21 di ieri sera, è scesa in campo all’una contro Bernarda Pera e Magda Linette, archiviando la pratica con un netto 6-1 6-2. È la prima a raggiungere la finale di singolare e doppio, tra le donne, da Lucie Safarova nel 2015 e potrebbe diventare la prima a completare la doppietta al Roland Garros da Mary Pierce nel 2000.

Contro di lei e Siniakova ci saranno Iga Swiatek e Bethanie Mattek Sands. Per la polacca è un’ottima notizia, almeno nel morale, perché dopo la brutta giornata di mercoledì e i problemi patiti contro Maria Sakkari ha scaricato tutta la tensione accumulata negli ultimi giorni tornando in campo con un altro spirito. Ci sarebbe probabilmente voluta, per lei, questa prova contro la greca ma alla fine sembra che lo stress accumulato nei giorni precedenti a quella partita abbiano creato un cortocircuito. Era la tassa che rischiava di pagare approcciando il primo torneo della carriera da campionessa in carica, farlo a 19 anni, in uno Slam. Essere comunque arrivata piuttosto bene ai quarti è stato positivo e la reazione 48 ore più tardi è stata una bella prova con la statunitense nel 6-3 6-4 inflitto ai danni di Irina Camelia Begu e Nadia Podoroska, che le valgono comunque una finale Slam, in programma domenica per ora di pranzo.