US Open: Djokovic cede un set e poi dilaga, avanza anche Zverev

Tutti i risultati della terza giornata dello US Open

E fanno 25.

Tante sono le vittorie consecutive di Novak Djokovic che si conferma imbattuto nel 2020 e si qualifica per il terzo turno degli US Open 2020: il numero 1 del mondo lascia per strada il primo set al tie break contro Kyle Edmund ma poi dilaga e vince in scioltezza i successivi tre parziali. Il britannico gioca ad alti livelli per un’ora abbondante, si toglie la soddisfazione di mettere paura a Nole scappando avanti nel punteggio ma pian piano cala e viene sopraffatto dalla rimonta di Djokovic.

Il superfavorito per la vittoria finale passa così ai sedicesimi, ad attenderlo c’è il tedesco Jan-Lennard Struff che dopo aver eliminato facilmente lo spagnolo Martinez all’esordio si ripete contro la wild card di casa Mmoh, a cui lascia appena nove giochi. Altro successo in quattro set per Sascha Zverev, messo in difficoltà da Brandon Nakashima, 19enne statunitense di origine nipponica: il tedesco vince 7-5 il primo parziale, cede un tiratissimo tie break nel secondo ma domina i successivi parziali. Prossimo turno contro il francese Adrian Mannarino (battuto Jack Sock).

Al terzo turno anche il belga David Goffin che ora aspetta il serbo Krajinovic mentre vanno ko due teste di serie: il cileno Garin, numero 13 del seeding, si ferma contro Mikhail Kukushkin dopo aver sfiorato la rimonta sotto due set a zero; il polacco Hurkacz, numero 24 del tabellone, si arrende a sorpresa contro lo spagnolo Davidovich Fokina.

Nessuno scossone neanche nelle partite che si sono giocate nella notte italiana. Tsitsipas ha sofferto un set contro lo statunitense di Parigi, Maxime Cressy, mentre Shapovalov un set lo ha addirittura perso contro Kwon Soonwoo, ventiduenne coreano numero 73 del ranking. Tanta fatica anche per Borna Coric, che solo al quinto set è venuto a capo di Juan Londero, che era stata anche avanti due set a uno. Da segnalare fino ad un certo punto la sconfitta di Gilles Simon, battuto nettamente da Taylor Fritz.

Oggi si conclude il secondo turno del singolare maschile, col ritorno di Medvedev, Thiem e Rublev, ma soprattutto col big match della notte tra Felix Auger Aliassime e Andy Murray. In campo anche Caruso e Berrettini, gli ultimi sopravvissuti della folta pattuglia italiana. Giusto coltivare speranze, giusto non avere troppe illusioni.