Fognini squalificato per due tornei dello slam. Con la condizionale

La decisione dell'Itf nei confronti dell'azzurro dopo le offese al giudice di linea a New York.

Due slam di squalifica e 96000 dollari di multa. Tutto con la condizionale. Sì, perchè se Fabio Fognini farà il bravo ragazzo e non si farà prendere più dai nervi (o almeno, non troppo), come successo negli ultimi Us Open, la brutta parentesi di New York con le offese sessiste alla giudice di sedia (definita, diciamo così, non l’esempio della virtù terrena umana) finirà qui. O meglio, finirà lì, cioè agli Us Open 2017.

E’ arrivata dunque la decisione del Board Itf dei tornei dello slam, che ha sì ritenuto colpevole il tennista ligure, ma ha voluto dare il beneficio del dubbio a faccio, non calcando troppo la mano. Fognini, infatti, è stato sì squalificato per due tornei dello slam (uno dei quali dovrà essere quello americano) e ha beccato una multa di 96000 dollari, ma tutto questo avverrà solo ed esclusivamente se succederà un qualcosa del genere nei prossimi due anni, 2018 e 2019 (incluso).

“Sei una t…a”, gli insulti di Fognini durante il match con Travaglia – Video

Anche la multe, diciamo così è variabile: i 96000 dollari (che si aggiungono ai 24000 già pagati) scenderanno a 48000 nel caso di buona condotta. Nel comunicato ITF è sottolineato (e a quanto pare anche apprezzato) il fatto che Fognini abbia di buon grado accettato la decisione, rinunciando a fare appello e rinnovando le sue scuse per il gesto, cosa che aveva già fatto l’indomani del fattaccio dello Us Open.