ATP Shanghai: Dolgopolov, Tsitsipas e Tiafoe nel main draw

Mentre Federer balla con Topolino nel penultimo Masters 1000 della stagione si qualificano due delle grandi speranze del tennis che verrà, Tsitsipas e Tiafoe.

C’erano sette posti da assegnare per il Masters 1000 di Shanghai e l’ultima giornata di qualificazione non ha prodotto particolari sorprese. Due partite erano col risultato incerto, quella di Frances Tiafoe, che giocava contro l’esperto Leonardo Mayer, e quella di Stefanos Tsitsipas, che contrapposto ad un altro veterano, Yen-Hsun Lu ha dovuto faticare per tre set prima di approdare al tabellone principale. Partita giocata sul filo del rasoio, quella del greco, che ha rischiato di andare sotto di un break all’inizio del terzo set e che dopo essersi salvato è riuscito a brekkare per la prima e unica volta Lu nel nono game. Non troppo più semplice la vicenda di Tiafoe, anche lui sotto di un set, che però ha brekkato subito nel secondo ed è stato abbastanza in controllo nel terzo. Due vittorie di maturità dei due ragazzi, che sono capitati con Paire, lo statunitense, e con Khachanov, il greco. Due partite non impossibili per i due, che hanno anche uno spicchio di tabellone interessante.

Si è qualificato anche Dolgopolov, che quindi sarà la più classica delle mine vaganti del tabellone principale. L’ucraino ha superato Jaziri facendo il minimo indispensabile e adesso se la vedrà con Jack Sock, che certo non starà facendo i salti di gioia. Non è impossibile che da Federer a terzo turno ci arrivi proprio “il dolgo”.

Gli altri quattro qualificati sono Jordan Thompson, che esordirà contro Diego Schwartzman; Dusan Lajovic, che ha eliminato Young e ora avrà John Isner; Jeremy Chardy, opposto adesso alla wild card locale Di Wu; e infine Nikolaz Basilashvili che avrà di fronte del Potro.