Una poltrona per cinque

La sconfitta di Simona Halep ha fatto sì che la prossima settimana saranno in 5, nel WTA Premier 5 di Cincinnati, a giocarsi il numero 1 del mondo WTA.

Simona Halep, in cuor suo, si starà probabilmente chiedendo come mai riservare la prestazione più brutta della sua stagione proprio nella semifinale del WTA Premier 5 di Toronto, dove era campionessa in carica. Il 6-1 6-1 maturato in favore di Elina Svitolina le impedisce di aumentare il vantaggio nei confronti di Karolina Pliskova: la ceca è stata eliminata ai quarti, quindi il suo guadagno è di soli 160 punti in previsione dello US Open ed il divario è di 659 punti in favore della rumena. Potevano essercene altri 235, ovvero 894 da recuperare in 2 tornei di cui uno da 900 punti, una mezza ipoteca. Forse ancora più importante delle due chance e mezzo avute durante il mese di giugno, tra la finale di Parigi, il quarto di finale a Wimbledon e la sconfitta contro Caroline Wozniacki a Eastbourne (serviva poi un successo contro Heather Watson in semifinale, ma l’occasione mancata contro la danese è stata enorme).

Accantoniamo per un attimo le previsioni di classifica e concentriamoci, invece, su quello che accadrà la prossima settimana: a Cincinnati, infatti, saranno ben 5 le giocatrici che si contenderanno il numero 1 del mondo. Pliskova e Halep, ovviamente, sono tra quelle. Poi ci sono Svitolina, Wozniacki e Angelique Kerber. Garbine Muguruza, ora numero 6 al mondo, è fuori da questa corsa così affollata per soli 136 punti.

Dalla attuale numero 1 del mondo, Karolina, all’ultima di questa lista, Kerber, ci saranno 895 punti e Cincinnati, come dicevamo, è un torneo Premier 5, che mette in palio 900 punti per la vincitrice. Facile pensare che la tedesca sia la più svantaggiata: se Pliskova vince il match d’esordio lei è già fuori dalla corsa. Intanto però c’è e giustamente va presa in considerazione. Così come va preso in considerazione il ranking delle prime 5 di domani senza i punti di Cincinnati 2016.

  1. Karolina Pliskova 6041 (-900 + 1, sedicesimo risultato)
  2. Simona Halep 5830 (-350 + 30, sedicesimo risultato)
  3. Caroline Wozniacki/Elina Svitolina 5655/5650
  4. Caroline Wozniacki/Elina Svitolina 5340/5335
  5. Angelique Kerber 5146 (-585)

Cambia poco la posizione di Wozniacki e Svitolina, nel nostro schema useremo il termine “vincitrice Wozniacki/Svitolina” per indicare chi vincerà la finale di Toronto e “runner up Wozniacki/Svitolina” per indicare chi perderà stasera.

il caso più semplice da analizzare è quello della finalista dell’edizione 2016, Kerber. Perché possa sperare in un quadruplo sorpasso deve anzitutto vincere il torneo e sperare che avvengano queste combinazioni:

  • Pliskova sconfitta all’esordio
  • Halep fuori prima della finale
  • entrambe Wozniacki e Svitolina non arrivino in finale

Ovviamente c’è anche da considerare il tabellone già sorteggiato: Svitolina è nel suo quarto di tabellone, dunque gioco forza la tedesca dovrebbe poter essere lei a sconfiggere una giocatrice in grado di superarla 5 volte di fila negli ultimi 5 confronti diretti.

Poi è la volta di chi stasera uscirà sconfitta dalla sfida tra Wozniacki e Svitolina. Questa giocatrice, come Kerber, dovrà vincere necessariamente il titolo e sperare che si verifichino queste situazioni:

  • Pliskova fuori prima della semifinale
  • Halep fuori prima della finale
  • la vincitrice della finale di Toronto non arriva in finale anche a Cincinnati

Basandoci sempre sul tabellone, se a venire sconfitta in Canada sarà Wozniacki, la danese avrebbe la possibilità di affrontare Pliskova ai quarti in Ohio e poi dovrà sperare che una tra Halep e Svitolina non sia la sua avversaria nell’ultimo atto. In caso a perdere stasera sia Svitolina, potrà provare ad evitare una Halep in finale essendo nella stessa metà di tabellone, mentre poi dovrà sperare che Pliskova perda prima della semifinale e Wozniacki prima della finale. Difficile.

Chi stasera solleverà il trofeo, tra Wozniacki e Svitolina, partirà in questa speciale classifica in terza posizione e sarà la prima ad avere una doppia chance. La prima è quella di vincere il titolo a Cincinnati e sperare che:

  • Pliskova non raggiunga la finale
  • Halep non raggiunga la finale

Fatalità, Wozniacki si trova nel quarto di Pliskova e Svitolina nella metà di Halep, dunque l’ipotesi comunque finisca la finale di questa sera è già più probabile.

La seconda ipotesi invece vede la vincitrice del terzo Premier 5 della stagione fermarsi in finale. A quel punto le ipotesi che devono avvenire per il sorpasso al vertice al termine della prossima settimana sono:

  • Pliskova eliminata prima dei quarti
  • Halep eliminata prima della finale
  • la sconfitta della finale di questa sera non deve vincere il titolo, dunque fermarsi in semifinale (l’ipotesi è che una tra Wozniacki e Svitolina perda la finale, ma perdendola contro l’altra farebbe automaticamente avverare questa ipotesi)

La seconda classificata è invece Halep. La rumena vincendo il titolo diventerebbe automaticamente numero 1 del mondo, indifferentemente dal risultato delle altre concorrenti. Con una finale invece deve sperare che:

  • Pliskova non raggiunga la finale
  • Wozniacki e Svitolina non vincano il titolo

Con una semifinale, infine, le sue speranze sarebbero legate a:

  • Pliskova fuori prima dei quarti di finale
  • la vincitrice della finale di Toronto fuori prima della finale
  • la finalista a Toronto non diventa la campionessa di Cincinnati

Pliskova, per il momento, conserva ancora una posizione di vantaggio sul resto del gruppo. Non ha un risultato che le garantisca la certezza di essere ancora numero 1 del mondo, tranne ovviamente la vittoria del trofeo, la seconda consecutiva dopo quella del 2016. Già una sconfitta in finale contro Halep le costerebbe il trono.

I suoi problemi potrebbero arrivare con lo US Open: tanti i punti da recuperare su Halep, ma in caso di successo di Wozniacki a Toronto potrebbe addirittura ritrovarsi in quinta posizione in questo gioco di proiezioni che davvero non smette di sorprendere. Pensate solo a questa eventualità: Svitolina vincente in Canada vorrebbe dire aggancio in vetta al ranking (privo dei punti di Cincinnati e US Open 2016) ad Halep, entrambe a quota 5400 punti.