Challenger e ITF: Caruana e Paolini vincenti

Liam Caruana vince il suo primo ITF negli States, Jasmine Paoline fa festa in Gran Bretagna. Finale per Salvatore Caruso nel Challenger di Biella e per Andrea Basso a Bolzano.

Liam Caruana (Foto Locatelli)

Due titoli e due finali per gli azzurri: Liam Caruana ha incamerato il primo titolo ITF negli U.S.A., Jasmine Paolini ha vinto da favorita in Gran Bretagna, Salvatore Caruso ha perso la sua prima finale Challenger a Biella mentre Andrea Basso ha eguagliato a Bolzano l’ultimo atto ottenuto la scorsa settimana a Pontedera.

Liam Caruana (566/2) ha trionfato nell’ITF di Decatur ($25.000/cemento/F26 U.S.A.). Per il diciannovenne laziale cresciuto negli States, alla prima finale ITF in singolare, c’è il primo titolo e il best ranking (460).

Le vittorie di Caruana: (6-1 6-1 e 6-2 6-4) sugli statunitensi Jonathan Chang (1089) e Alexsandar Kovacevic (senza ranking/wild card), (6-2 6-1) sull’israeliana Or Ram-Harel (1210/qualificato), (6-4 6-0) sull’altro yankee Cameron Silverman (931) e (7-6 6-1) sull’argentino Genaro Alberto Olivieri (611/5) in finale.

Un sigillo ITF anche a livello femminile con Jasmine Paolini a Woking ($25.000/cemento/Gran Bretagna). Per la ventunenne toscana è il sesto titolo ITF, il secondo dell’anno dopo Marsiglia.

Le vittorie di Paolini (133/1): (6-2 6-2 e 6-2 6-1) sulle britanniche Emily Appleton (846/wild card) e Alicia Barnett (792/wild card), (7-6 6-1) su Myrtille Georges (238/6), (6-2 7-5) sull’ex WTA 71 (2014) ucraina Vitalia Diatchenko (366) e (6-4 1-6 6-4) sulla rumena Mihaela Buzarnescu (142/2).

Secondo turno per Martina Caregaro (427): (6-4 7-5) sulla turca Pemra Ozgen (404) e (2-6 1-6) contro Buzarnescu.

Buone notizie anche per gli azzurri nel circuito Challenger: finale di Salvatore Caruso a Biella con semifinale per Andrea Arnaboldi, eguagliata da Matteo Berrettini a Segovia.

A Biella (€106.500+H/terra), Salvatore Caruso (176) nulla ha potuto in finale (3-6 2-6) contro l’ex Top-100 serbo Filip Krajinovic (140/5). Per il ventiquattrenne siciliano, alla sua prima finale Challenger, c’è il best ranking (156).

Le vittorie di Caruso: (7-5 6-3) sul belga Yannik Reuter (298), (1-6 6-4 6-2) sull’ex Top-30 spagnolo Guillermo Garcia-Lopez (131/2), (6-3 6-7 6-3) sull’argentino Federico Coria (244) e (3-6 7-5 7-5) su Andrea Arnaboldi (291/qualificato) in semifinale.

Le vittorie del semifinalista Arnaboldi: (6-7 7-6 4-3 rit.) sull’argentino Guido Andreozzi (139/4), (6-4 6-4) su Gianluca Mager (330/qualificato) e (4-6 7-6 7-6) su Stefano Travaglia (146/7) nei quarti di finale.

Con Travaglia, vincitore (7-6 2-6 7-5 e 7-5 6-4) su Andrea Pellegrino (627/wild card) e sul francese Constant Lestienne (327), quarti di finale anche per Marco Cecchinato (103/1). Il siciliano ha battuto (7-5 6-4 e 7-5 6-3) Roberto Marcora (795/qualificato) e Pietro Rondoni (659/qualificato).

Con Rondoni (6-4 2-6 6-3) al russo Ivan Gakhov (318/qualificato), estromessi al secondo turno: Matteo Donati (307/wild card) che ha liquidato (6-2 6-2) l’ex ATP 50 (2006) spagnolo Ruben Ramirez Hidalgo (195) per poi cedere (2-6 6-7) a Krajinovic e Federico Gaio (309) che ha sconfitto (4-6 6-2 6-4) il francese Calvin Hemery (174) per poi subire la rimonta (6-2 6-7 4-6) del brasiliano Joao Souza (145/6).

Con Marcora e Pellegrino, eliminati al primo turno: Lorenzo Giustino (191) ko (5-7 6-4 4-6) contro Lestienne, Stefano Napolitano (201) ko (2-6 6-4 4-6) contro l’ex ATP 95 (2015) iberico Roberto Carballes Baena (158/8), Lorenzo Sonego (384/wild card) ko (3-6 6-2 4-6) contro l’ex ATP 23 (2011) spagnolo Guillermo Garcia Lopez (131/2) e Matteo Viola (281/esenzione speciale) ko (4-6 3-6) contro Mager.

Nel doppio semifinalisti Ocleppo/Vavassori e Donati/Napolitano.

A Segovia (€85.000+H/cemento/Spagna), Matteo Berrettini (173/7) si è fermato in semifinale (6-7 5-7) al cospetto dell’australiano Alex De Minaur (217). Le vittorie Berrettini: (6-3 4-6 6-3 e 6-4 6-4) sui francesi Hugo Grenier (406/qualificato) e Benjamin Bonzi (188) e (6-7 7-6 6-4) sul bosniaco Aldin Sektic (196) nei quarti di finale. Per Berrettini c’è il best ranking (162).

Sconfitti al primo turno Edoardo Eremin (404/qualificato) ko (7-6 2-6 0-1 rit.) contro il brasiliano Andre Ghem (331) e Luca Vanni (114/4) ko (3-6 4-6) contro lo spagnolo Gerard Granollers (525/wild card). Out all’esordio anche Riccardo Bellotti (236) nel Challenger di Liberec (€43.000+H/terra/Repubblica Ceca) ko (6-7 6-7) contro l’italo-lituano Laurynas Grigelis (227).

Seconda finale consecutiva con sconfitta per Andrea Basso, protagonista anche a  Bolzano ($25.000/terra/F24) dopo l’ultimo atto di Pontedera. I titoli del ventitreenne veneto, che ha ceduto (2-6 4-6) all’ex ATP 85 (2011) tedesco Matthias Bachinger (340/2), restano tre. Per Basso c’è il best ranking (455).

Le vittorie di Basso (502): (6-0 6-2) su Fabio Mercuri (1676/qualificato), (7-6 7-6) Cristian Carli (700), (3-6 7-6 6-2) sul brasiliano Bruno Sant’Anna (433/5) e (6-3 6-2) sullo statunitense Jay Clarke (331/1) in semifinale.

Nei quarti di finale: Riccardo Balzerani e Antonio Massara. Balzerani (964) ha battuto (6-3 6-1 e 7-6 6-1) Manuel Mazza (senza ranking/qualificato) e il tedesco Tobias Simon (488/7), poi ha perso (3-6 6-7) contro lo svedese Christian Lindell (370/3). Massara (651) ha piegato (3-6 7-6 6-4 e 7-6 7-5) Daniele Capecchi (1240/qualificato) e Marco Bortolotti (452/6), poi ha raccolto poco (0-6 2-6) contro Bachinger.

Con i citati Bortolotti (6-0 1-0 rit.) su Giovanni Oradini (1407/qualificato) e Carli (6-2 6-1) sul giapponese Yusuke Watunuki (430/4) stop al secondo turno per Federico Maccari, Luca Pancaldi, Corrado Summaria e Alexander Weis.

Maccari (1474/qualificato): (4-6 6-3 7-6) su Francesco Ferrari (952) e (4-6 2-6) contro Lindell. Pancaldi (908): (3-6 6-1 6-4) su Jacopo Berrettini (1139/wild card) e (3-6 6-1 2-6) contro Clarke. Summaria (1034/wild card): (6-2 6-3) su Nicola Ghedin (705) e (4-6 4-6) contro il tedesco Robin Kern (495/8). Weis (1342/wild card): (6-2 6-4) su Alessandro Ceppellini (1644/qualificato) e (4-6 2-6) contro Bachinger.

Con i citati J. Berrettini, Capecchi, Ceppellini, Ferrari, Ghedin, Mazza, Mercuri e Oradini, sono subito usciti di scena Enrico Dalla Valle, Manfred Fellin, Omar Giacalone, Davide Pontoglio, Francesco Salviato e Jacopo Stefanini.

Dalla Valle (1069/qualificato): (5-7 6-7) contro Sant’Anna. Fellin (1587/wild card): (2-6 2-6) contro Lindell. Giacalone (518): (4-6 3-6) contro Simon. Pontoglio (1015) ko (4-6 0-6) contro Kern, Francesco Salviato (1327/qualificato): (4-6 6-3 5-7) contro il brasiliano Wilson Leite (728). Jacopo Stefanini (628): (4-6 6-7) contro Clarke.

Nel doppio hanno vinto Balzerani/Summaria. Secondo titolo in carriera sia per il diciottenne laziale chee per il diciannovenne calabrese. In finale Maccari/Oradini, in semifinale J. Berrettini/Dalla Valle.

Negli altri tornei ITF maschili quattro quarti di finale azzurri: Alessandro Petrone, Davide Galoppini, Nicolo Turchetti e Claudio Fortuna.

A Pitesti ($25.000/terra/F8 Romania), Alessandro Petrone (548/6) ko (6-7 2-6) contro l’ex ATP 79 (2012) e futuro finalista rumeno Adrian Ungur (421/3), che al primo turno aveva eliminato (6-4 6-0) Eros Siringo (987).

A Casablanca ($15.000/terra/F3 Marocco), Davide Galoppini (683/5) si è arreso (3-6 6-2 3-6) al futuro vincitore spagnolo Carlos Boluda-Purkiss (477/3) mentre Nicolo Turchetti (890) ha perso (2-6 4-6) contro il futuro finalista francese Jonathan Kanar (597/4). Un turno superato da Filippo Leonardi (828) che ha estromesso (6-3 6-3) Filippo Baldi (785/7). Nel doppio semifinale per Baldi/Boluda-Purkiss.

A Skopje ($15.000/terra/F2 Macedonia), Claudio Fortuna (590/5) si è ritirato (4-6 1-3 ) contro il futuro vincitore cinese di Taipei Tsung-Hua Yang (579/4), vincitore (7-6 1-6 7-6) al secondo turno su Giovanni Fonio (1329/qualificato). Out al primo turno Mirko Cutuli (1054), Laerte Di Falco (1457/lucky loser) e Francesco Garzelli (1299/qualificato).

Hanno superato un turno: Alessandro Ragazzi (senza ranking/qualificato) a Erzurum ($25.000/cemento/F28 Turchia) che ha vinto la sua prima partita nel circuito ITF battendo (6-2 6-4) l’indiano Sathi Reddy Chirala (1864/qualificato), Filippo Borella (1992/qualificato) al Cairo ($15.000/terra/F23 Egitto) e Marco Di Prima (1774/qualificato) a Mragowo ($15.000/terra/F8 Polonia) ko (1-6 1-6) col futuro finalista Pawel Cias (820/8).

Eliminati all’esordio: Matteo Marfia (senza ranking/ranking protetto) a Erzurum, Davide Albertoni (senza ranking/qualificato) a Porto ($25.000/terra/F14 Portogallo), Tommaso Metti (senza ranking/qualificato) a Bruxelles ($15.000/terra/F7 Belgio), Giovanni Rizzuti (1150/qualificato) a Kaarina ($15.000/terra/F1 Finlandia), Matteo De Vincentis (1409) e Riccardo Roberto (1394) al Cairo ($15.000/terra/F23 Egitto) e Fabrizio Ornago (539/1) e Stefano Reitano (1775/wild card) a Mragowo ($15.000/terra/F8 Polonia).

Tre semifinali ITF a livello femminile: Jessica Pieri, Lucrezia Stefanini e Nastassja Burnett.

A Bad Saulgau ($25.000+H/terra/Germania), Jessica Pieri si è fermata (4-6 7-5 1-6) contro la statunitense Chiara Scholl (448/qualificata). Le vittorie di Pieri (279): (6-1 6-3 e 7-5 7-6) sulle tedesche Emily Seibold (1075/wild card) e Tamara Korpatsch (132/1/wild card) e (6-4 7-6) sulla russa Amina Anshba (611/esenzione U18) nei quarti di finale.

In Germania secondo turno per Deborah Chiesa (353/qualificata): (6-2 6-2) sull’ungherese Panna Udvardy (487/qualificata) e (3-6 2-6) contro la futura vincitrice rumena Elena Gabriela Ruse (283).

A Porto ($15.000/terra/Portogallo), Lucrezia Stefanini ha perso (4-6 2-6) contro la francese Sara Cakarevic (502/2). Le vittorie di Stefanini (541/3): (7-5 3-6 6-3) alla tedesca Linda Prenkovic (980), (7-6 6-4) sulla spagnola Alicia Herrero Linana (1061) e (6-2 7-6) sulla portoghese Ines Murta (578/6/wild card) nei quarti di finale.

In Portogallo quarti di finale anche per Gaia Sanesi (543/5). Finale in doppio per Sanesi/Stefanini.

A Targu Jiu ($15.000/terra/Romania), Nastassja Burnett è stata sconfitta (2-6 4-6) dalla futura vincitrice rumena Ilona Georgiana Ghioroaie (648). Le vittorie di Burnett (768): (6-2 6-4) su Martina Colmegna (753), (6-1 6-3) sulla francese Jade Suvrijn (554/5) e (6-3 1-6 6-4) sull’altra rumena Jaqueline Adina Cristian (324/1) nei quarti di finale.

In Romania quarti di finale anche per Angelica Moratelli (735). Con la citata Colmegna, out all’esordio anche Michele Alexandra Zmau (878/qualificata).

Negli altri tornei ITF femminili secondo turno per Giulia Gatto Monticone (277/5) a El Espinar Segovia ($25.000/cemento/Spagna) e per Valentina Lia (senza ranking/qualificata) ed Andreina Pino (senza ranking/qualificata) a Sharm El Sheikh ($15.000/cemento/Egitto) che hanno così vinto il loro primo match nel circuito ITF. In Egitto out all’esordio Francesca Dell’Edera (senza ranking/qualificata) e Federica Prati (951), come Verena Meliss (1091) e Giorgia Testa (998) a Savitaipale ($15.000/terra/Finlandia).

Gli appuntamenti degli azzurri in questa settimana con un solo un torneo in Italia: l’ITF maschile di Cornaiano.

Cornaiano ITF maschile ($25.000+H/terra/F25):

Riccardo Balzerani, Andrea Basso, Manuel Bernard (qualificato), Cristian Carli, Dalla Valle (wild card), Gianluca Di Nicola, Giovanni Fonio (wild card), Andrea Guerrieri (qualificato), Nicolo Inserra Filippo Mora (qualificato), Filippo Mora (qualificato), Stefano Reitano (wild card), Tommaso Roggero (qualificato), Edoardo Sardella (qualificato), Lorenzo Sonego (wild card), Jacopo Stefanini, Corrado Summaria, Alexander Weis (qualificato), Adelchi Virgili.

Challenger Portoroz (€43.00+H/Slovenia):

Matteo Berrettini, Lorenzo Giustino, Luca Vanni, Matteo Viola.

Edwardsville ITF maschile ($25.000/cemento/F27 U.S.A.):

Liam Caruana (4).

Bucarest ITF maschile ($15.000/terra/F9 Romania):

Stefano Battaglino (qualificato), Alessio Giannuzzi (qualificato).

Caldas da Raina ITF maschile ($15.000/terra/F10 Portogallo):

Davide Albertoni (qualificato).

Hyvinkaa ITF maschile ($15.000/terra/F2 Finlandia):

Gianluca Acquaroli (qualificato), Filippo Baldi (8), Marco Bortolotti (4), Nicolo Turchetti.

Innsbruck ITF maschile ($15.000/terra/F6 Austria):

Luca Capecchi (qualificato), Alessandro Ceppellini (qualificato), Francesco Ferrari, Tommaso Gabrieli (qualificato), Filippo Leonardi, Federico Maccari (qualificato), Roberto Marcora (ranking protetto), Julian Ocleppo (5), Luca Pancaldi, Alessandro Petrone (4), Francesco Salviato (lucky-loser), Andrea Vavassori (3).

Mersin ITF maschile ($15.000/cemento/F29 Turchia):

Giuliano Benedetti, Francesco Bessire, Riccardo Roberto, Eros Siringo.

Novi Sad ITF maschile ($15.000/terra/F1 Serbia):

Riccardo Bonadio (1), Fabrizio Ornago (4).

Hechingen ITF femminile ($60.000/terra/Germania):

Deborah Chiesa (all’ultimo turno delle qualificazioni), Jessica Pieri, Camilla Rosatello, Ludmilla Samsonova (all’ultimo turno delle qualificazioni).

Chiswick ITF femminile ($25.000/cemento/Gran Bretagna):

Martina Caregaro.

Las Palmas de Gran Canaria ITF femminile ($15.000/terra/Spagna):

Nuria Brancaccio (qualificata), Gaia Sanesi (3).

Mragowo ITF femminile ($15.000/terra/Polonia):

Francesca Bullani, Giada Clerici, Giorgia Testa, Martina Zerulo (qualificata).

Vienna ITF femminile ($15.000/terra/Austria):

Anastasia Grymalska (2), Dalila Spiteri, Lucrezia Stefanini (5).