WTA Nottingham: Konta tocca quota 300 vittorie in carriera

La numero 1 britannica approfitta del ritiro di Tara Moore per tagliare un traguardo importante. Fuori altre due teste di serie.

È stato in questo periodo dell’anno, due anni fa, che Johanna Konta ha dato una svolta alla carriera. Ad Eastbourne, dove vive, arrivò fino alla semifinale nell’edizione 2015 e da quello che sembrava potesse essere un fuoco di paglia la nativa di Sydney ci ha costruito una carriera molto importante, che oggi la vede saldamente dentro la top-10.

La numero 8 del mondo è la prima favorita nel WTA International di Nottingham, in un tabellone dove dopo due giorni sono già uscite 4 teste di serie. Non lei, però, che ha approfittato del ritiro di Tara Moore (quando comunque conduceva 6-2 3-0) per approdare agli ottavi di finale e tagliare il prestigioso traguardo delle 300 vittorie da professionista. Al secondo turno l’attenderà un match di tutt’altro spessore contro Yanina Wickmayer.

Altre due teste di serie eliminate oggi: dopo Mona Barthel e Naomi Osaka, all’esordio in carriera su erba, è toccato a Shelby Rogers (numero 6) e Lauren Davis (numero 3), rispettivamente battute da Donna Vekic e Kurumi Nara. Per la croata il successo è maturato in poco più di un’ora, per 6-4 6-3; per la giapponese invece la vittoria è arrivata qualche minuto prima che scattasse l’ora e mezza di gioco (6-3 6-3).

Successo in rimonta per Ashleigh Barty contro Tatjana Maria (4-6 6-3 6-0) mentre non ci sono stati problemi per Alison Riske, numero 4 del seeding, che si è imposta 6-2 6-3 contro Heather Watson. Magdalena Rybarikova continua il suo percorso di rientro nel tour dopo il grave infortunio di inizio 2016 e lascia appena 3 game alla diciassettenne Dayana Yastremska, mentre Maria Sakkari supera Jana Cepelova 7-6(4) 5-7 7-6(6) annullando tre match point.