ATP Stoccarda: Lopez perfetto al servizio, finale contro Pouille

Altra prestazione immacolata in battuta per Feliciano Lopez che ha dovuto rimontare e scalfire le sicurezze di Mischa Zverev per portare a casa l'incontro, domani in finale affronterà Pouille.

La finale del 250 tedesco vedrà opposti Feliciano Lopez e Lucas Pouille. L’incontro si giocherà non prima delle 13 e a guardare gli head to head non possiamo dare per certo uno favorito sull’altro. I due si sono sfidati soltanto due volte nel finale di stagione dello scorso anno su superfici indoor. Entrambe le volte il match si è risolto al terzo set, ma i due si sono presi una vittoria a testa.

F. Lopez b. [6] M. Zverev 6-7(2) 7-6(4) 7-5

E’ stato il match che ci aspettavamo, fatto di turni di servizio solidi per non dire blindati e discese a rete frequentissime. Già nel primo set era chiaro che di break ne avremmo visti pochissimi e infatti i due giungono al tie-break senza concedere nemmeno l’ombra di una palla break. Nel gioco decisivo però Lopez si distrae giusto un attimo, quando cambia il campo ormai è troppo tardi e Zverev ha acquisito il vantaggio per chiudere il set in suo favore.

Il secondo è la fotocopia del primo set, l’unica differenza è l’atteggiamento di Feliciano che sa di essere perfetto quando serve, ma sa anche che di più in risposta è difficile fare. I due continuano a sfidarsi a rete una volta per parte, quando Zverev si affaccia a rete Lopez prova sempre a passarlo o a lobbarlo, ma è anche sfortunato. Tante volte la palla si ferma appena sotto il nastro o esce di appena una spanna e questo lo demoralizza. Nonostante ciò i due arrivano nuovamente al tie-break, l’equilibrio dura sino al 4 pari quando il tedesco serve il secondo punto del suo turno, stavolta Lopez si inventa un gran passante in corsa di dritto che significa mini-break – e forse pareggia i tanti punti scappati per un soffio -, poi per lo spagnolo chiudere col il servizio è formalità.

Nel terzo set il match continua uguale: continue discese a rete, voleé giocate in tutte le salse, qualche passante ogni tanto. I due arrivano sino al 6-5 senza cedere il servizio, proprio quando sembra scontato un altro tie-break Zverev va in difficoltà. Lopez a dire il vero ci mette del suo con due risposte da sinistra vincenti magistrali, una di dritto e una di rovescio entrambe in lungolinea che lasciano immobile il tedesco che non era nemmeno arrivato alla rete. Proprio la seconda risposta regala allo spagnolo un 15-40 che significa le prime palle break, che sono anche palle match. A questo punto coraggioso Zverev che deve salvarle entrambe con la seconda e su entrambe, coerentemente come fatto in tutto il match, senza pensarci troppo si presenta a rete a seguire il servizio. Sembra averle annullate tutt’e due, la prima con un voleé sulla quale Lopez fallisce il passante e l’altra con una seconda sulla riga che Lopez stecca malamente. Lo spagnolo però chiede un challenge quasi disperato che, purtroppo per l’ultimo tedesco rimasto in tabellone, evidenzia che la seconda di servizio è uscita e quindi il match si è concluso con un doppio fallo.

[4/WC] L. Pouille b. B. Paire 7-6(5) 7-5

Il derby francese che segue è abbastanza tirato anch’esso, ma Pouille riesce a chiudere la pratica in un’ora e undici minuti. Grande equilibrio al servizio anche per loro e primo set che immancabilmente si conclude al tie-break. Qui Pouille riesce ad ottenere il mini-break al quarto punto e chiudere tenendo solidamente i propri turni di battuta.

Nel secondo il primo a vedere palla break nel match è Paire, che al terzo gioco ne ha ben due consecutive, ma non le sfrutta e sino al 5 pari non avremo nemmeno l’ombra di una possibilità di togliere il servizio ad uno dei due giocatori. Nell’undicesimo game però Paire va in difficoltà e concede il punto che manderebbe il suo avversario a servire per la finale. Non deve neanche impegnarsi Pouille perché è lo stesso Paire a sbagliare con il dritto. Nel gioco successivo Lucas terrà il servizio senza difficoltà e si qualificherà per la finale.