ATP ‘s-Hertogenbosch: Kokkinakis torna a vincere

Vince il primo match dopo l'infortunio Kokkinakis, ma la nextGen batte altri due colpi con Kozlov e Medvedev. Tra i felici rientri anche quello di Tipsarevic, Brown eliminato.

Nella seconda giornata sull’erba olandese si è completato l’allineamento al secondo turno. C’era attesa per Thanasi Kokkinakis, in tabellone grazie al ranking protetto, dopo il lungo stop che l’ha tenuto lontano dai campi per tutto il 2016 a causa dell’operazione alla spalla e l’apparizione con vittoria a gennaio nel torneo di doppio di Brisbane dopo la quale però è stato costretto a fermarsi ancora per un nuovo infortunio. Sulla terra rossa l’australiano era andato incontro a due sconfitte, anche se quella di Parigi è stata molto onorevole, contro Kei Nishikori, in quattro set.

Il giovane talento australiano non ha deluso le attese e ha battuto 6-4 7-5 Mikhail Youzhny con una prestazione convincente durante la quale ha fatto la differenza con l’81% dei punti raccolti con la prima di servizio e con il dritto, a tratti devastante, specialmente in risposta. Per Kokkinakis l’obiettivo stagionale sarà ottenere la qualificazione alle ATP Next Gen Finals, traguardo decisamente alla sua portata se riuscirà a giocare con costanza per il resto della stagione.
In quest’ottica una prima indicazione arriverà dal prossimo turno nel quale Kokkinakis se la vedrà con il giovane talento russo Daniil Medvedev, ottavo nella Race to Milan che, con una gran prova di carattere, ha battuto 7-6(5) 3-6 6-3 il numero uno olandese Robin Haase, sesta testa di serie del tabellone. Sul risultato finale ha pesato il tie-break del primo set, che il russo ha fatto suo al termine di un parziale durante il quale è stato lui a trovarsi maggiormente in difficoltà costretto a salvare ben quattro palle break senza mai riuscire ad averne una a disposizione. Gli altri due set sono stati decisi da un break per parte con l’olandese che ha mantenuto percentuali migliori al servizio del suo avversario per tutto il match ma ha sofferto la maggior pressione da fondo del suo giovane avversario.

Per quanto riguarda gli altri esponenti della Next Gen impegnati oggi, è arrivata la facile vittoria di Ernesto Escobedo, che battuto 6-4 6-2 Jason Jung, in tabellone come lucky loser per il ritiro di Hyeon Chung e al prossimo turno se la vedrà con Aljaz Bedene. Sconfitto invece Jordan Thompson, battuto nettamente 6-4 6-1 dal francese Adrian Mannarino che al prossimo turno sfiderà Alexander Zverev, testa di serie numero due del seeding.

Nella prima partita della giornata Alexandr Dolgopolov ha battuto in due set Steve Darcis, quinto favorito del torneo. Nonostante la differenza in classifica che vede l’ucraino numero 81 e il belga 56, il risultato non stupisce più di tanto, considerando il talento dell’ucraino. Nel primo set infatti, finito 6-2, “Dolgo” ha fatto quello che ha voluto e non c’è stata storia. Più lottato il secondo parziale con i servizi decisivi fino al tie-break dominato dall’ucraino.

Risultati primo turno

A. Dolgopolov b. [5] S. Darcis 6-2 7-6(3)
[PR] T. Kokkinakis b. M. Youzhny 6-4 7-5
[Q] D. Medvedev b. [6] R. Haase 7-6(5) 3-6 6-3
E. Escobedo b. [LL] J. Jung 6-4 6-2
A. Mannarino b. J. Thompson 6-4 6-1
J. Tipsarevic b. Y. Sugita 7-6(5) 3-6 6-0
[LL] J. Benneteau vs E. Donskoy3-6 6-4 7-6(5)
[WC] S. Kozlov b. D. Brown 6-3 3-6 6-3