Thiem è pronto, travolto Tomic. Bene anche Dimitrov

Partito il primo turno del Roland Garros edizione 2017. Oltre a Thiem e Dimitrov, avanti anche gli spagnoli Ramos-Vinolas, Garcia Lopez e Carreno Busta. Tsitsipas cede a Karlovic.

[6] D. Thiem b. B. Tomic 6-4 6-0 6-2 (Cristina Pozzoli)

Tutto facile per la sesta testa di serie Dominic Thiem, semifinalista lo scorso anno all’Open de France, che ha cominciato il suo cammino con la netta vittoria per 6-4 6-0 6-2 contro Bernard Tomic. Fin dall’inizio del primo set è stato Thiem a condurre il gioco grazie ad una maggiore solidità negli scambi da fondo che, per quanto riguarda l’unico parziale in cui si è un po’ giocato (gli altri due sono stati senza storia), si traduce in undici vincenti e nove errori non forzati. Dall’altra parte Tomic, protagonista di qualche accelerazione spettacolare, che però gli ha procurato solo sette vincenti, ha commesso diciotto errori non forzati nel tentativo di togliersi dagli scambi pesantissimi imposti dall’austriaco. Dopo i primi due game passati veloci è stato Thiem a trovare per primo la risposta (cosa che Tomic non è riuscito a fare per tutta la partita) e già nel terzo game si è procurato due palle break che l’australiano ha annullato con due gran prime ad uscire seguite da due dritti vincenti a campo aperto. Messa a punto la risposta, nel successivo turno di battuta del suo avversario, Thiem ha effettuato l’allungo decisivo grazie ad una palla break un po’ fortunosa (arrivata con la complicità dell nastro che gli ha stoppato un rovescio lungo linea facendo cadere la palla dall’altra parte) e che ha subito trasformato con una risposta profonda di rovescio seguita dall’errore di dritto di Tomic, lento in uscita dal servizio. Senza concedere niente alla battuta, con la quale ha perso solo quattro punti in tutto il parziale, l’austriaco ha chiuso 6-4. Nel secondo e terzo set non c’è più stata neanche la parvenza di un minimo equilibrio con Thiem che ha letteralmente dominato il suo avversario in tutte le parti del campo, concedendosi anche un punto spettacolare nel quale, a metà del terzo set, ha giocato un tweener stoppato a rete da Tomic, il pallonetto in recupero e un passante incrociato di dritto sullo smash dell’australiano. Stadio e Tomic in piedi ad applaudirlo e nient’altro da segnalare fino alla fine della partita.

Altri incontri

Tra gli altri incontri spicca la vittoria del diciannovenne francese Benjamin Bonzi, numero 260 ATP, in tabellone grazie ad una wild card, che ha vinto la sfida NextGen contro Danil Medvedev, numero 65 del mondo e sesto nella Race to Milan, con il punteggio di 5-7 6-4 6-1 3-1 e ritiro del giocatore più tiolato per infortunio. Importante vittoria per il mai domo Tommy Robredo che, dopo aver perso il primo set 7-5 contro Daniel Evans, sempre molto combattivo, ha imposto la sua storica legge vincendo gli altri set in crescendo 6-4 6-3 6-1. Senza problemi Pablo Carreno Busta, testa di serie numero 20, che ha battuto con un 6-4 6-2 6-2 il tedesco Floryan Mayer e al secondo turno se la vedrà con Taro Daniel giustiziere di Jerzj Yanowicz con un triplo 6-4. Ancora impreparato per un palcoscenico così importante, Stefanos Tsitsipas ha ceduto con onore ad Ivo Karlovic 7-6 7-5 6-4 ma sulla cui prestazione pesa enormemente il doppio fallo commesso sul set point del primo set. Bisogna mettere partite nelle gambe, e ancor prima nella testa, per avere la meglio su giocatori così esperti ma per il giovane greco dal talento cristalino quella di oggi resta comunque una prestazione egregia in previsione futura. Per il resto, vittorie dei terraioli Horacio Zeballos contro Adrien Mannarino, di Guillermo Garcia Lopez con il più titolato, ma mai a suo agio sulla terra, Gilles Muller. Tutto facile per Mikhail Kukushkin contro la wild card Tennys Sandgren e, invece, alla luce di una dura lotta, ha avuto la meglio al quinto set l’argentino Marco Trungelliti, proveniente dalle qualificazioni, contro la wild card francese Quentin Halys. Facile vittoria dell’esperto Robin Haase che ha battuto 6-2 6-3 6-1 la diciottenne wild card Alex De Minaur. Ha lottato un set e l’ha perso Albert Ramos-Vinolas, testa di serie numero 19, giusto per prendere le misure al suo avversario, Marius Copil, per poi regolarlo con un 6-1 6-4 6-2. Continuano gli alti e bassi di Lucas Pouille, testa di serie nuemro 16 che, dopo il primo parziale vinto al tie-break, si è trovato sotto due set a uno prima di tirare fuori classe e talento ed avere la meglo sul connazionale Bennateau 6-4 al quinto.

(in aggiornamento)

Risultati primo turno

G. Garcia-Lopez b. [26] G. Muller 7-6(4) 6-7(2) 6-2 6-2
H. Zeballos b. A. Mannarino 7-5 6-3 6-4
[19] A. Ramos-Vinolas b. M. Copil 6-7(7) 6-1 6-4 6-2
[WC] B. Bonzi b. D. Medvedev 5-7 6-4 6-1 3-1 rit.
[Q] T. Daniel b. J. Janowics 6-4 6-4 6-4
[20] P. Carreno Busta b. F. Mayer 6-4 6-2 6-2
[11] G. Dimitrov b. S. Robert 6-2 6-3 6-4
[23] I. Karlovic b. [Q] S. Tsitsipas /-6(5) 7-5 6-4
M. Kukushkin b. [WC] T. Sandgren 6-2 6-1 6-4
[6] D. Thiem b. B. Tomic 6-4 6-0 6-2
T. Robredo b. D. Evans 5-7 6-4 6-3 6-1
[16] L. Pouille b. [WC] J. Benneteau 7-6(6) 3-6 4-6 6-3 6-4
T. Bellucci b. D. Lajovic 4-6 7-5 6-4 6-4
R. Haase b. [WC] A. De Minaur 6-2 6-3 6-1
[25] S. Johnson vs Y. Sugita