ATP Roma: Nadal prenota i quarti, Thiem si salva e vuole la rivincita

Dominic Thiem e Rafael Nadal si giocheranno un posto per la semifinale a Roma: l'austriaco salva tre match point contro Sam Querrey, Rafa facile su Sock.

Rafael Nadal, Campionati Internazionali BNL d'Italia - Foro Italico - Roma

[8] D. Thiem b. S. Querrey 3-6 6-3 7-6(7) (Piero Vassallo)

A distanza di una settimana, Dominic Thiem vive un altro match da batticuore dopo quello giocato giovedì scorso negli ottavi di finale del torneo di Madrid. Nel Masters 1000 spagnolo finì 4-6 6-4 7-6(9) con cinque match point annullati, stavolta è 3-6 6-3 7-6(7) e di match point ne ha dovuti annullare “solo” tre. Merito di Sam Querrey che ha provato a imitare John Isner per regalare agli americani due tennisti ai quarti al Foro Italico come non succedeva dal 2008 – all’epoca Roddick e Blake – ma il vincitore del torneo di Acapulco si è fermato a un passo dal secondo successo in carriera su Thiem, battuto proprio pochi mesi fa nel torneo messicano. Il numero 28 del mondo ha concesso poco all’austriaco e questo spiega il grande equilibrio, nel primo set è bastata una palla break a decidere le sorti del parziale, quella concessa da Thiem nel secondo gioco. Su quel break Querrey ha costruito il 6-3 del primo set, gli è bastato mostrare una grande solidità alla battuta e anche delle doti difensive notevoli per un giocatore della sua stazza. Nel sesto gioco del secondo set è arrivato l’unico passaggio a vuoto, Thiem si è procurato due palle break, ma ha avuto bisogno di una terza per piegare la resistenza dell’americano grazie a un bellissimo passante in cross di rovescio. Restituito il 6-3, Thiem ha avuto una palla break nel quinto gioco del set decisivo, l’unica in un parziale il cui naturale approdo è stato il tie break: Querrey è stato bravo a recuperare per due volte un mini break di svantaggio e avanti 5-4 ha giocato un punto fantastico prima con una gran difesa e poi con una contro palla corta pregevole dopo uno scatto in avanti impensabile per un gigante come lui. Se sul primo match point ha potuto far poco, sul secondo non ha messo in campo la prima e si è fatto trascinare nello scambio lungo finendo per sbagliare di rovescio. Ha avuto una terza occasione, sul 7-6, ma il nastro ha respinto il suo dritto e da lì Thiem ha ottenuto tre punti consecutivi salvandosi ancora una volta in extremis. Adesso nuova sfida con Nadal, la rivincita a cinque giorni dalla finale di Madrid in cui lo spagnola ha dimostrato di essere ancora almeno un passo avanti.

[4] R. Nadal b. [13] J. Sock 6-3 6-4 (Francesca Padoin)

Quarta partita sul Centrale, che ha visto uscire sconfitto Fabio Fognini stamattina, quella che si gioca alle 19.30 fra il numero uno della Spagna ed il numero uno degli Stati Uniti. In tribuna anche Kyrgios, infortunato all’anca, Laver e Pietrangeli per assistere all’incontro. Nadal vince il sorteggio ed inizia col servizio. Subito aggressivo, il maiorchino conquista il primo break dopo pochi minuti di gioco, facendo correre l’avversario e tenendolo distante dalla riga di fondo. Bellissimo tocco a rete di Nadal sul terzo game 15-15. Ma Sock si riprende velocemente e con due fantastiche accelerazioni di dritto si guadagna la prima palla break che però, dopo uno scambio durissimo, non riesce a concretizzare. Poco dopo con un recupero incredibile ed un angolo sulla diagonale di dritto impossibile da prendere, lo spagnolo chiude il game. Ora Sock non ha nulla da perdere e colpisce a tutto braccio cercando le righe e la tecnica paga; ma nel game successivo, al momento di attaccare, si fa aggredire dallo spagnolo che col suo dritto arrotato spinge lo statunitense fuori dal campo e lo costringe alla difesa. I pochi tentativi di venire a rete di Sock vengono vanificati dai passanti dello spagnolo. Molto combattuta la partita ora anche se il match sembra ampiamente in mano a Nadal con lo statunitense capace di giocate spettacolari, come il dritto in salto a 162 Km/h, ma incapace di elaborare una strategia ed affidandosi solo ai vincenti, prettamente di dritto. Ed infatti il maiorchino porta a casa il set. Il secondo parziale si apre con un break a zero a favore dello spagnolo; Sock nel game successivo, con una ottima palla tagliata ed un rovescio lungolinea si conquista una palla break che riuscirà a concretizzare poco dopo continuando a rispondere sulla diagonale di rovescio fino a forzare l’errore lo spagnolo. Ora entrambi stanno giocando molto bene: lo spagnolo sempre aggressivo e lo statunitense aggressivo anch’esso in risposta tanto che Nadal rischia anche nel game successivo salvandosi con degli ottimi servizi. Si prosegue in maniera molto equilibrata finché, nell’ottavo game, Sock ha un passaggio a vuoto e commette due brutti errori di dritto che regalano il break a Nadal e la possibilità di servire per il set. E Nadal non si lascia sfuggire l’occasione e tenendo il game a zero passa ai quarti dove sfiderà Thiem. Buona prestazione per entrambi anche se il livello dello spagnolo è calato nel secondo parziale, accorciando di molto gli scambi. Domani per battere l’austriaco dovrà mantenere più costante il livello.