Fognini: “Ho avuto dolore al gomito e al polso”

L'intervista a Fognini, dopo la sconfitta contro Rafael Nadal nelle semifinali del Master 1000 di Miami: "Mi piace giocare sui campi duri".

Ci puoi dire se qualcosa ti turbava nel primo set? Gli infortuni? Forse non eri troppo concentrato? Che che è successo nel primo set?
Mi sentivo bene durante il riscaldamento ma abbiamo avuto sfortuna oggi. C’era davvero un sacco di vento. Ma questa non è una scusa, c’era vento anche per lui. Credo di aver sbaglaito troppe palle e ho regalo il primo set a Rafa Nadal, 6-1. È difficile competere dopo. Anche se ho giocato molto meglio il secondo set e ho avuto la mia occasione. Ero davvero sorpreso dal suo servizio, ha servito davvero, davvero bene oggi. E io, naturalmente, no. Alla fine, penso che sia stata una partita lottata, anche se lui ha avuto più possibilità di me nel secondo set. Penso di aver avuto sfortuna, in particolare su quella palla corta sul 30 pari.

Pensi che sia stata decisiva?
Sì, sì. Poi, naturalmente, stavo pensando a questo. Ho fatto doppio fallo. Ma non è questo il punto. Ci sono state due diverse partite oggi. Il primo set non è stato una partita, stavo giocando davvero male. Nel secondo ho cominciato a giocare il mio tennis, mi sentivo meglio e solo pochi punti hanno deciso il match.

Quando ha perso la scarpa sei scoppiato a ridere. Avevi mai visto prima una cosa del genere?
Mi è successo solo con lui. Questo è davvero strano.

Alterni momenti brillanti ad errori. Questa incostanza è il tuo problema principale?
Voi dite che è incostanza e vi dico di sì. Per quanto mi riguarda, per me questo è lo sport. Lui gioca meglio di me. Di sicuro nel primo set non c’era partita, perché gli ho regalato il primo set. Poi, quando ho cominciato a giocare il mio tennis, so che ho rovescio, dritto, ho i colpi per competere con lui. Sono due storie differenti. Sono felice perché ho giocato un grande tennis durante tutta la settimana. Ma non sono certo contento di questo primo set, anche se stavo giocando con un grande campione come Rafa.

Hai avuto un problema con il gomito?
Sì, non è solo oggi. Questa settimana ho avuto anche un dolore al polso che ha iniziato a muoversi verso il gomito. E poi ho anche un piccolo problema sul tallone sinistro che molto tempo fa aveva una fascite. Al momento sono davvero stanco. Ho questi dolori che mi piacerebbe trattare quando torno a casa. Questo è lo sport. Se gioco, posso giocare con dolore, perché è sempre bello competere a questo livello; è bello giocare con un grande campione come Rafa. Anche se Nishikori non era al 100%, non è mai difficile giocare con lui, così sono felice per la mia prestazione questa settimana. In attesa di giocare un grande tennis sulla terra la prossima settimana.

Pensi che la semifinale in un torneo come questo, possa darti fiducia per il futuro?
L’anno scorso ho avuto davvero brutto infortunio ad inizio anno. Ho finito 40, 45. Ma so che con il mio tennis posso competere a questo livello. Non è la prima volta che io gioco le partite con Rafa. Naturalmente questo è il miglior risultato sul cemento, ma ho detto che mi piace molto giocare sui campi duri.