Assurdo in Romania: Nastase insulta tutti e viene cacciato

Dopo le vicende di ieri, Ilie Nastase fa anche peggio: insulti continui all'arbitro, alla capitana avversaria ed a Johanna Konta. Romania-Gran Bretagna sospesa 20 minuti.

Ilie Nastase, è sempre più probabile, dopo questo travagliato weekend, non sarà più capitano della nazionale rumena di Fed Cup. Il comportamento tenuto dall’ex numero 1 del mondo è stato inaccettabile sotto ogni livello fin dal momento delle conferenze stampa post sorteggio di ieri, quando prima aveva rivolto una battuta di dubbio gusto sul colore della pelle del futuro figlio (o figlia) di Serena Williams, e poi ha chiesto ad Anne Keothavong, capitana della nazionale britannica, sposata e con un figlio, in che camera d’albergo alloggiasse.

Oggi, se possibile, ha fatto anche peggio. Prima in conferenza stampa ha dato della “stupida” alla giornalista britannica che aveva riportato la vicenda della camera

Poi in campo.

Sul punteggio di 1-0 in favore della sua nazionale, con il successo di Simona Halep su Heather Watson, Nastase ha cominciato una discussione con l’arbitro sul punteggio di 6-2 1-3 in favore di Johanna Konta contro Sorana Cirstea. I toni si sono scaldati sempre più e l’arbitro ha deciso per la cacciata dal terreno di gioco al momento delle frasi “fu**ing as**ole” (traducetelo voi). Si è scatenato il putiferio, con Nastase che era infuriato ed il pubblico che ha cominciato a fischiare ed insultare a sua volta i protagonisti della vicenda. Preso dalla foga, Nastase ha poi urlato uscendo dal campo “fu**ing bit**es* (di nuovo, traducetelo voi).

Simona Halep, che a Costanta (luogo dove si sta disputando la sfida per non retrocedere nel gruppo 1 della Fed Cup) è di casa, ha preso in mano il microfono chiedendo al pubblico di calmarsi o c’era il rischio della squalifica diretta. Konta, nel frattempo, è uscita dal campo in lacrime con Keothavong che cercava di calmarla e l’incontro è stato sospeso per 20 minuti. Si è ricominciato a giocare, con Monica Niculescu che è diventata giocatrice e nuova capitana delle padrone di casa. L’incontro è poi terminato 6-2 6-3 in favore di Konta.