IW 1991: la fantastica finale di Jim Courier e Guy Forget

Quell'anno a Indian Wells lo statunitense e il francese diedero vita a una finale memorabile. La spuntò Jim il rosso al tie-break del quinto set dopo tre ore e mezza di battaglia.

Tra tutte le finali giocate a Indian Wells, quella del 1991 tra Jim Courier e Guy Forget rimane a detta di molti la più spettacolare. Il kid della Florida svezzato da Nick Bollettieri e passato sotto le cure di Josè Higueras, in tabellone appena ventenne come sedicesima testa di serie e al ventiseiesimo posto in classifica ATP, approdò alla finale dopo aver eliminato il francese Guillaume Raoux in tre set al primo turno e il croato Goran Prpic al secondo. Al terzo turno si trovò ad affrontare la testa di serie numero due Andrè Agassi (quarto nel ranking ATP) nel match che ne consacrò l’ascesa. Dopo aver ceduto il primo set, Courier riuscì a imporsi nei due successivi firmando in tal modo la prima grande sorpresa del torneo, allora sponsorizzato dal magazine Newsweek (Newsweek Champions Cup). “Nel secondo set di quella partita, qualcosa scattò dentro di me. Mi sbloccai, gestii la pressione e riuscii fare le cose che sapevo fare” avrebbe poi detto Jim. Nei quarti superò agevolmente la testa di serie numero 7 Emilio Sanchez, e in semifinale annichilì Michael Stich.

L’unico tennista francese a vincere il torneo era stato Yannick Noah nella memorabile finale del 1982 (ne avrebbe poi perse tre, nel 1984 contro Connors, nel 1986 contro Nystrom e nel 1989 contro Mecir), quando a La Quinta sconfisse in tre tiratissimi set Ivan Lendl impedendo così alla “Belva di Ostrava” di avvicinare il record di Vilas di 50 vittorie consecutive stoppandolo a 44. Quell’anno Guy Forget, giocatore dalla classe cristallina allora numero cinque del mondo e in palese stato di grazia, raggiunse la finale senza concedere nemmeno un set allo spagnolo Carbonell, agli americani Rostagno e Davis, e soprattutto a Stefan Edberg, testa di serie numero 1 e detentore del titolo.

La finale mise a confronto due tennisti appartenenti a scuole diametralmente opposte: la limpidezza di tocco di Forget, giocatore elegantissimo, sfidò la potenza e la regolarità del tennis muscolare messo in campo da Courier. Sotto 0-2 nel primo set, il pupillo di Renè Lacoste riuscì a recuperare e mise a segno il break decisivo nel settimo gioco grazie a due traccianti di dritto e due errori del ragazzone della Florida. Chiuse poi il set 6-4 con un ace e un servizio vincente. Nel secondo set, Courier sfruttò a pieno il suo dritto martellante negli angoli per realizzare il break del 4-2, chiudere sul 6-3 e pareggiare il conto. Nel terzo fu il francese a riportarsi in vantaggio di un set, chiuso sul 6-4 dopo aver strappato il servizio all’americano nel decimo gioco. Il quarto set sembrò mettersi bene per Forget avanti per 3-1, ma fu Courier a rinvenire prepotentemente infilando ben sei dei sette giochi successivi con tre break ai danni del transalpino. L’americano si aggiudicò così il quarto per 6-3. Tutto da rifare ed epilogo rimandato al quinto set, dove il match proseguì all’insegna del perfetto equilibrio fino al 6-6. Il titolo si sarebbe quindi assegnato al tie-break del quinto set, cosa mai verificatasi in precedenza sotto il sole caliente del deserto californiano. Sul punteggio di 1-1 ecco il giallo: un dritto di Courier, giudicato fuori da Forget, secondo il giudice di linea pizzica la riga. Le proteste del francese non scalfiscono il giudice di sedia Dana Locondo. Approfittando del nervosismo di Forget, Courier si portò avanti sul 6-2 con quattro matchpoint a disposizione. Annullati i primi due, Forget mise fuori una volèe di dritto giocata in difesa su un violento passante di rovescio di Courier. Fu così che dopo tre ore e mezza di battaglia l’americano si aggiudicò il match e il secondo titolo dopo l’indoor di Basilea del 1989.

Con quel successo Jimmy Courier intasca un assegno da $125.000 e scala la classifica fino alla diciannovesima posizione. Il 1991 sarà la prima grande annata della sua carriera. Un paio di settimane dopo avrebbe conquistato anche il torneo ATP di Key Biscane (poi Miami) e a giugno sarebbe entrato nella storia del tennis vincendo il primo dei suoi due slam al Roland Garros sconfiggendo in cinque set Andrè Agassi al termine di un’epica finale.

Indian Wells, 16/03/1991 – Finale

[16] J. Courier b. [3] G. Forget 4-6 6-3 4-6 6-3 7-6(4)