Fett: “Ho pensato di perdere per poter andare a Melbourne”

A Hobart, Jana Fett si è trovata di fronte a una scelta: impegnarsi nel torneo a cui era regolarmente iscritta o perdere per giocare le qualificazioni agli Australian Open?

Bel dilemma da fronteggiare: giocare un torneo modesto dal tabellone abbordabile o concedersi le qualificazioni dei più prestigiosi Australian Open? Per Jana Fett, tennista croata che è al numero 340 del mondo ma si ritrova nel tabellone principale del WTA di Hobart, la decisione era stata inizialmente quella di entrare in campo, farsi eliminare e prendere il primo volo per Melbourne. Poi è entrata in campo e di giocar male non ha voluto saperne. “Ho cominciato a giocar bene e ciò che volevo era solo continuare. È la prima volta che sono un po’ triste dopo una vittoria, perché non potrò giocare gli Australian Open” ha dichiarato. Fett spera di aver fatto la scelta giusta, anche perché dopo l’infortunio al polso, aveva bisogno di punti e i quarti di finale erano ad un passo.

Non è stata altrettanto virtuosa Sasha Vickery, che nel suo match contro Mertens, è letteralmente fuggita dal campo. L’americana non si è nemmeno prestata all’intervento del fisioterapista e dopo un solo game, è andata a chiudere le valigie per Melbourne.
Grossa opportunità quindi per Jana Fett, che potrà giocarsi l’accesso in semifinale nel match contro Veronica Cepede Royg, vittoriosa ai quarti su Andrea Petkovic.